Oscar 2022: si avvicina la notte del grande Cinema

190606

Il conto alla rovescia è iniziato!

Questa notte verranno consegnati al Dolby theatre di Los Angeles i tanto attesi e ambiti premi del Cinema consegnati dall‘Academy Awards.

Ricco di grandi Film il 2022 che, nonostante il Covid e le limitazioni imposte anche questo anno dalla pandemia, ha visto una produzione straordinaria di Film interessanti e anche importanti.

Ma vediamo prima di tutto chi sono i Film candidati all’Oscar come miglior Film:

  • Dune di Denis Villeneuve
  • Il Potere del cane di Jane Campion
  • Coda di Sian Heder
  • Licorice Pizza di Paul Thomas Anderson
  • Drive my car di Ryūsuke Hamaguchi,
  • Nightmare Alley di Guillermo Del Toro
  • Belfast di Kenneth Branagh
  • Don’t look up di Adam McKay
  • West side story di Steven Spielberg
  • King Richard di Reinaldo Marcus Green

Una selezione di titoli diversi tra loro che spaziano dal western psicologico alla commedia romantica e  al fantasy, dal film catastrofico surreale al giallo inquietante e al dramma psicologico internazionale o familiare, fino al film biografico di Branagh e  al ritorno in grande stile del Musical con il bel film di Steven Spielberg, remake di un cult degli anni d’oro di Hollywood con Natalie Wood.

Favoriti alla ‘finale’ dovrebbero essere, in base ai pronostici, il film di Jane Campion The power of the Dog, che ha fatto incetta di premi per tutto l’anno (tra cui il Golden Globe) e Coda, racconto drammatico sulla comunicazione e l’universalità dei sentimenti, con un grande cast di attori non udenti premiato ai PGA AWARDS.

La stessa Campion dovrebbe essere la favorita per la vittoria come miglior regista e porterebbe a casa l’Oscar sfiorato con Lezioni di Piano oltre ad essere un’altra donna a vincere consecutivamente dopo Chloè Zhao con Nomadland lo scorso anno.

Oscar 2021: Nomadland miglior film, Anthony Hopkins miglior attore

Per quanto riguarda gli attori, favoriti sono Will Smith interprete di Una famiglia vincente e Jessica Chastain straordinaria interprete di Gli occhi di Tammy Faye. A meno che non spunti la sorpresa Kristen Stewart nei panni di Lady D in Spencer o Penelope Cruz in Madres Paralelas di Almodovar.

Visualizza immagine di origine

L’Italia agli Oscar 

L’Italia avrà la sua presenza importante. Primo fra tutti con Paolo Sorrentino e il suo É stata la mano di Dio nominato come miglior Film straniero. Il racconto autobiografico di una Napoli di formazione ha buone possibilità di vittoria ma dovrà affrontare soprattutto il giapponese  Drive my car, il fenomeno dell’anno e dato per favorito, e La persona peggiore del mondo, intelligente commedia norvegese  sui sentimenti con una straordinaria sceneggiatura.

Visualizza immagine di origine

É stata la mano di Dio: l’omaggio di Sorrentino alla città di Napoli

Un altro pezzo di Italia ci sarà con Luca, di Enrico Casarosa, nominato tra i film di animazione, delicato e fresco dipinto, e con i costumi di Massimo Cantini Parrini del film Cyrano di Joe Wrigt.

La vittoria dell’animazione dovrebbe comunque andare ad Encanto della Disney che ha raccolto fino a questo momento il numero maggiore di riconoscimenti, ma una sorpresa potrebbe arrivare da Flee, altro film record dell’anno, nominato in bene tre categorie: miglior documentario, film animato e film straniero.

Un’annata di record dunque contrassegnata sicuramente dal fenomeno Dune che dovrebbe conquistare almeno 4  premi tecnici tra cui la colonna sonora di Zimmer, e dai diversamente delicati Licorice Pizza e Coda, che si soffermano sui sentimenti per osservarli da diverse angolazioni.

Peccato per la mancata nomination in Licorice di un Bradley Cooper magnetico e sempre bravissimo.

Non vinceranno sicuramente Don’t look up, curiosa pellicola dissacrante, Nightmare AlleyBelfast ma potrebbero non mancare i premi per la sceneggiatura o per qualche attore nel film di Branagh, come per la straordinaria Judi Dench, nominata per una sua breve ma folgorante interpretazione da non protagonista.

Dove vedere i film nominati

  • Dune di Denis Villeneuve è su Disney Plus e Infinity
  • Il Potere del cane di Jane Campion e su Netflix
  • Coda di Sian Heder su Apple tv e Prime
  • Licorice Pizza di Paul Thomas Anderson solo al Cinema
  • Don’t look up su Netflix
  • Drive my car di Ryūsuke Hamaguchi al cinema e Sky
  • Nightmare Alley di Guillermo Del Toro su Disney Plus
  • Belfast di Kenneth Branagh al cinema
  • Don’t look up di Adam McKay su Netflix
  • West side story di Steven Spielberg su Disney plus e Prime video
  • King Richard di Reinaldo Marcus Green al cinema
  • É stata la mano di Dio  su Netflix
  • Luca  su Disney plus
  • Encanto su Disney plus
  • Michell contro le macchine su Netflix
  • Raya su Disney plus
  • Macbeth, su AppleTV+
  • Madres Paralelas, su AppleTV+, Chili e TimVision
  • Tick tick boom su Netflix
  • Gli occhi di Tammy Faye su Disney plus
  • Being the Ricardos su Prime video
  • La persona peggiore del mondo, su Chili
  • La figlia perduta al cinema

Su Netflix e Disney plus sono inoltre presenti la maggior parte dei documentari e corti nominati agli Oscar.

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Previous articleEuropa
Next articleÉdouard Manet (parte settimana)
Sono Sandra Orlando, mamma di Anna e Andrea, laureata in Lingue e insegnante. Faccio parte dell'Associazione Accademia e collaboro come Editor a SCREPmagazine. Dal 2020 Sono redattrice ed Editor nella redazione della rivista di Cinema Taxidrivers per cui ho ricoperto il ruolo di Programmatrice e Head of editorial Contents . Amo la letteratura, il cinema, la musica ed in genere tutto ciò che di artistico “sa dirmi qualcosa”. Mi incuriosisce l'estro dell'inconsueto e il sorriso genuino dell'umiltà intelligente.  Scrivere fa parte di me. 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here