Tutte le donne del Presidente

242973

Nel bene o nel male, l’Italia sarebbe stata diversa senza Silvio Berlusconi.

Ma non voglio affrontare i temi politici o Berlusconi come imprenditore perché è sotto gli occhi di tutti ciò che ha creato dal nulla.

È stato definito un visionario, ma è indiscutibile che ha rappresentato la storia d’ Italia per più di quarant’anni. Da imprenditore a politico e grande magnate dei media. E da presidente del Milan che con la sua presidenza ha avuto un periodo d’oro.

Ora con la presidenza del Monza tornato in auge grazie a lui. È stato perseguitato con processi che poi sono finiti a suo favore, lo si può quasi paragonare a Tortora per alcune cose come ha affermato oggi Sgarbi.

Le inchieste contro di lui erano tutte inchieste politiche fino a quella infame e subdola che ha investito il suo privato per screditarlo politicamente. Un’azione intollerabile che il Presidente della Repubblica avrebbe dovuto denunciare e fermare. Un’azione così scandalosa che dura anche oltre la sua morte, anche se Berlusconi è morto innocente. Ma sempre sotto inchiesta. Intollerabile. Dopo il caso Tortora lo scandalo più grande di un potere giudiziario che si fa potere politico. Il ricordo è quello di un amico che ha fatto cose giuste ed è stato trattato come uno che chissà quali delitti ha commesso“.

Ma io voglio parlare di Berlusconi, di donne e amori.

Tutte le donne del Presidente ?Silvio rubacuori ❤…

C’è mezzo secolo di differenza tra l’anno di nascita della prima moglie di Silvio Berlusconi e quello dell’ultima compagna.

Quattro compagne ufficiali, cinque figli, diciassette nipoti.

Quella di Silvio Berlusconi per le donne, e per l’amore, è stata una parabola molto intensa che è spesso sfociata in scappatelle, vere o no ma non certo comuni alla maggior parte degli uomini.

Tra flirt, presunti e veri, due matrimoni e qualche fidanzata accertata ecco i nomi di tutte le donne che hanno fatto battere il cuore di Silvio Berlusconi.

Non solo un uomo di potere, ma anche uomo il cui appeal ha conquistato tantissime donne.

Silvio Berlusconi non si è mai smentito, anzi il suo medico ha dichiarato che il suo cuore ha lavorato il triplo del normale. Sono tante, troppe, le donne che avrebbero conquistato e fatto battere il cuore del Cavaliere.

Per il gossip sarebbero 130 le donne che hanno fatto affaticare il cuore del Presidente operato addirittura alla valvola aortica.

La prima donna a far battere forte il cuore di Silvio Berlusconi è stata Carla Elvira Lucia Dall’Oglio. Più giovane di quattro anni è diventata la moglie del Presidente nel 1965.

Dal loro matrimonio sono nati i primi due figli Pier Silvio e Maria Elvira conosciuta solo con il nome di Marina.

L’altro amore della sua vita è Veronica Lario.

Era il 1980 quando Silvio rimane folgorato dall’interpretazione dell’attrice impegnata al Teatro Manzoni di Milano. I due cominciano a frequentarsi e scatta l’amore. Un amore clandestino visto che l’ex Premier era ancora sposato.

Nel 1985 il divorzio e cinque anni dopo il matrimonio civile con la Lario, madre dei figli Barbara, Eleonora e Luigi.

Ma sono tante e troppe le vere o presunte donne del Cavaliere.

Una lista di nomi interminabile che supera i confini nazionali.

Dalla presidentessa Tarja Halonen, all’attrice Francesca Dellera che però ha sempre smentito le voci. Poi c’è Mara Carfagna,la cui bellezza non lo lascia indifferente al punto da dichiarare durante la notte dei Telegatti: “se non fossi già sposato la sposerei”.

Una frase infelice poco gradita dalla moglie Veronica che richiese le pubbliche scuse.

Segue il caso della diciottenne Noemi Letizia, che scatena una bufera mediatica e la richiesta di separazione da parte della moglie Veronica Lario.

Nel 2009 scoppia un altro caso: si tratta dell’accompagnatrice Patrizia D’Addario, che avrebbe incontrato il Cavaliere a Palazzo Grazioli. Poi c’è Ruby Rubacori etichettata dall’ex premier come “la nipote di Hosni Mubarak”, ma in realtà si scoprirà essere una delle tante ragazze presenti durante le cene eleganti ad Arcore.

C’è poi l’infelice capitolo delle donne che animavano le cene eleganti ad Arcore.

Le famose Olgettine e i bunga-bunga fino alle luci dell’alba, così raccontava lui in alcune barzellette. Erano una ventina e a loro disposizione furono messi degli appartamenti.

Poi arriva la napoletana Francesca Pascale con cui esce allo scoperto nel 2012.

Ultima ma non per importanza, Marta Fascina, classe 1990, originaria di Melito di Porto Salvo, in Calabria. Una laurea in lettere a Roma, una breve carriera giornalistica alle spalle e poi il lavoro come addetta stampa presso l’AC Milan.

La Fascina, però, si sarebbe avvicinata a Berlusconi molto prima di arrivare a Milano.

Stando ad alcuni gossip, fin dai tempi dell’università avrebbe preso a scrivere lettere piene di ammirazione al leader di Forza Italia.

Da quasi moglie a vedova ed ora madrina di Forza Italia, partito che ora non si sa se sopravviverà al suo Leader.

Angela Amendola

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Alan Sorrenti e la sua “Figli delle stelle”

 

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here