Clicca qui per leggere l’articolo precedente:

Cosa c’entra Pitagora con i Genesis ?

… riprendiamo l’ultimo pezzo del viaggio incantato.

7 As Sure As Eggs Is Eggs (Aching Men’s Feet) (20:51 – 22:54)

Siamo quasi fuori dalla foresta multidimensionale di Supper’s Ready.

La parte finale è quella più ottimista e fiduciosa di tutto il brano.

La fine del Mondo sembra aver “resettato” tutto: le anime si riaccendono, i colori prendono il posto dell’oscurità, il fiume si unisce all’Oceano (concetto che i Genesis riprenderanno anche in Firth Of Fifth, di Selling England By The Pound).

Le ultime righe della canzone si riferiscono a qualcuno che accompagna dei bambini nella Nuova Gerusalemme, luogo ancora una volta preso dal libro dell’Apocalisse.

E ancora il pifferaio incontrato prima, legato alla leggenda del Pifferaio di Hamelin e la sparizione di bambini di quel paese.

Si racconta che nel 1284 la città di Hamelin, in Germania, venne invasa dai ratti.

Un giorno, in paese compare un uomo vestito di pezze, dicendo a tutti di essere un cacciatore di ratti e di poter risolvere il problema.

Gli abitanti del paese non volevano altro, e promisero una ricompensa in denaro allo straccione se avesse mantenuto la promessa di cacciare i roditori una volta per sempre.

L’uomo allora si mise a suonare il suo flauto e, come guidati da un incantesimo, tutti i ratti furono guidati dalla dolce musica fino al fiume Weser, dove morirono annegati.

L’infestazione dei ratti era sanata. Gli uomini che abitavano in paese però tradirono la promessa fatta e non ricompensarono il pifferaio del suo sforzo.

Il pifferaio si arrabbiò e lasciò il paese, meditando vendetta e ritornano qualche tempo dopo per metterla in atto.

Durante la Messa nel giorno di San Giovanni, con la chiesa piena di uomini, donne e bambini, il pezzente si mise a suonare il suo flauto.

Questa volta attirò a sé tutti i bambini, dal primo all’ultimo.

Come i topi seguirono il suono del flauto fino ad annegare, i bambini lo rincorsero fino a una caverna ed entrati, di loro non si ebbero più notizie.

Il pifferaio sembra collegato alla risoluzione dei problemi con pratiche impossibili e ingannevoli, come il “capo religioso” di “The Guaranteed Eternal Sanctuary Man” che diceva di combattere il fuoco in modo segreto.

Ora Supper’s Ready è arrivata alla fine.

Peter Gabriel sembra avere una speranza di trovare un posto tranquillo in questo Mondo che cambia sempre più in fretta

Nei concerti, a questo punto, impugnava una spada blu fluorescente e la portava in alto, a simboleggiare la vittoria del bene sul male.

Stava combattendo e cantando con il cuore cose che sentiva nel profondo… tramite le metafore e la propria musica.

Noi, nel nostro piccolo, abbiamo avuto la fortuna di camminare in un limbo musicale per molto più di 23 minuti, senza sapere dove eravamo … immersi nella bellezza di un mondo magico che tramite miti e metafore ci parla profondamente della Vita stessa.

Antonio Donatello

(clicca sul mio nome per info su di me)

Per leggere la prima parte clicca qui sotto:

Supper’s Ready – Genesis

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui