La mia ode al caffè

237755

O’ café!

Per me non c’è momento più piacevole di quando mi incontro con le amiche per bere una bella tazza di caffè e fare quattro chiacchiere.

Quello che mi è tanto mancato nel periodo in quarantena, è stato proprio non poter vedere le mie amiche in un bar davanti un caffè e pasticcini.

Perchè proprio in quei momenti passati in loro compagnia a me sembra che i problemi diventino più leggeri e risolvibili.

Quello del caffè è un piacevole rito, che fa molto bene al cervello e alle emozioni se in compagnia di persone alle quali siamo legati.

Il caffè è una bevanda che ha alle spalle una tradizione lunga secoli, fa parte della nostra vita quotidiana ed è un gesto a cui non dovremmo rinunciare mai.Una giornata non può iniziare senza un caffè, il momento del caffè è anche un momento di socializzazione, di relax con amici e colleghi.

Le migliori idee secondo me si partoriscono davanti ad un caffè!

Viviamo in un mondo frenetico dove il nostro pensiero è più rivolto a quello che dovremo fare tra un’ora o domani, piuttosto che all’istante in cui viviamo.

Il rito del caffè ci permette di “restare con la testa nel presente”.

Ci concediamo un momento per godere della tazzina del caffè, della conversazione, delle risate, della compagnia.

Gli uomini e le donne di tutto il mondo ogni giorno si pongono delle domande.

Da dove veniamo?

C’è vita oltre la Terra?

E per ultimo ma non per importanza, milioni di persone ogni giorno si chiedono: quando va bevuto il bicchierino d’acqua al bar che accompagna il caffè, prima o dopo?

Alle prime due non troviamo risposte.

Per la terza, le tesi più diffuse sono sostanzialmente due: berlo prima per pulirsi la bocca in vista del caffè, oppure berlo dopo per pulirsi la bocca dal caffè.

E la prima proposta è quella che vanta più sostenitori.

Secondo molti si potrebbe fare un prima e dopo.

La risposta di più persone è che si beve prima.

L’uso del bicchierino d’acqua prima dell’espresso è fondamentale per uno dei nostri sensori principe, la lingua.

Per ottenere il massimo apprezzamento sensoriale occorre rimuovere il più possibile i residui che ostruiscono le papille gustative..

Se bere acqua prima del caffè ha dunque un effetto positivo dopo sarebbe negativo.

La composizione del liquido dell’espresso è tale che alcune delle molecole sono così piccole da potersi fissare nelle papille gustative.

Berla dopo significa vanificare immediatamente il gusto del caffè, attraverso un lavaggio delle papille gustative.

Il bicchierino toglie quel residuo di piacevole sapore che dovrebbe restare nei minuti successivi.

In realtà esistono due buoni motivi possibili per bere acqua anche dopo il caffè.

Il primo è ovvio: se il gusto del caffè non piace allora togliere il sapore prima possibile può essere un valore aggiunto.

L’altro motivo è che alcuni prodotti possono essere realizzati con chicchi che creano una sensazione di secchezza delle fauci. In quei casi si sente la necessità di bere.

Personalmente la bevo dopo, per preparare le mie papille alle bontà che arrivano dopo.

Angela Amendola

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Lucrezia Fucigna: una stella nascente…

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here