I segreti della pizza di Giuseppe Villani

222006
Giuseppe Villani é un talentuoso e determinato pizzaiolo che, nel corso del tempo, ha conquistato i suoi clienti attraverso le sue sorprendenti creazioni culinarie. Infatti, é il co-titolare del ristorante pizzeria Napule’s ad Erbusco, insieme a suo zio e suo cugino Luigi.
Ma é anche co-titolare del ristorante pizzeria Pulcinella, ad Iseo, insieme a suo padre Pietro Villani. Nei suoi locali, tradizione e innovazione si uniscono per creare delle vere e proprie esperienze d’arte che trovano il loro atto finale sulla tela fatta di acqua e farina.
Le sue radici sono importanti. Infatti, il pizzaiolo ha dichiarato: “La passione per la pizza mi è stata trasmessa da mio padre, anche lui ha iniziato la sua carriera nella ristorazione come pizzaiolo.
Ho ricordi di me, da piccolo, in cui guardo mio padre lavorare e io sognavo ad occhi aperti di poter, un giorno, diventare come lui”
Per le sue creazioni culinarie, Giuseppe Villani predilige sempre l’uso di materie prime di alta qualità, la sua linea e la sua motivazione risale anche dalla sua crescita personale.
La scelta degli ingredienti è fondamentale. Se non conosci bene gli ingredienti non potrai mai farli sposare bene su una pizza. Con gli ingredienti sono molto rigido, voglio soltanto il meglio. La pizza deve essere un’esperienza di sapori, ovvero un’alchimia di gusti. Prediligo sempre le materie prime locali, i prodotti di nicchia con piccole lavorazioni oppure le produzioni che possono donare un tocco di esclusività al mio prodotto. Credo sia fondamentale utilizzare dei prodotti e delle materie prime che hanno subito il minor numero di lavorazioni, in modo da poter sentire il gusto, esaltato dalla cottura finale. Nel mio tempo libero, cerco di girare per poter selezionare gli ingredienti che possono sposarsi al meglio con la mia pizza”.
Nel 2022, é stato il pizzaiolo ufficiale di Casa Sanremo.
In attesa di scoprire se rivivrà la stessa esperienza nel 2023, Giuseppe Villani ricorda: “L’esperienza dello scorso anno é stata una bellissima crescita personale e professionale. Ho avuto modo di confrontarmi con tanti pizzaioli, provenienti da altre parti d’Italia e di mettermi in gioco per realizzare il mio sogno, ovvero crescere e portare avanti quello che é la mia vita: la pizza”.
A. Amendola
Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here