Dà voce al rispetto è una campagna nazionale per approvare la legge contro la discriminazione sessuale. Una lunga battaglia cominciata anni fa e che risponde ad un esigenza ormai radicata delle persone LGBT di vedere affermati molti loro diritti. Anche il cinema dal canto suo ha sempre affrontato questa spinosa questione con film  intensi e ben interpretati, spesso entrati a far parte della lista delle pellicole  più premiate dalla critica stessa. Ecco una piccola selezione di alcuni fra i migliori film LGBT proposti negli ultimi anni.

CHIAMAMI COL TUO NOME di Luca Guadagnino ( 2017)

Oliver e Elio si incontrano d’estate in Toscana. Oliver è uno studente universitario, ospite della famiglia di Elio, inquieto 17 enne. Tra i due si stabilisce un legame speciale. Oscar alla sceneggiatura di James Ivory con un ottimo Timothee Chalamet. 

LA VITA DI ADELE di Abdellatif Kechiche (2013) 

Il film narra di Adèle irrequieta e confusa ragazzina francese, alle prese con il dramma della Ricerca di un’identità sessuale. L’incontro con  Emma, artista di quadri, segna l’inizio di una grande storia d’amore. Interpreti eccezionali.

MAURICE di James Ivory (1987)

Da un romanzo di E. FORSTER, la storia di un ragazzo che si confronta con il suo orientamento sessuale in Inghilterra all’inizio del XX secolo, un periodo in cui l’omosessualità si conosceva poco ed era condannata dalla società. Maurice nasconde la sua natura anche alle persone che gli sono più care per paura che esse non lo riescano a comprendere e lo denuncino alla polizia.

Crescendo, Maurice conosce Clive, il ragazzo di cui si innamora. Il suo percorso sarà doloroso e lungo. Oscar ai costumi e leone d’oro al coraggioso film di Ivory.

Philadelphia di Jonathan Demme (1993) 

Andrew è un bravo avvocato. Un giorno scopre di essere sieropositivo ma non lo rivela allo studio legale dove lavora. Quando il suo segreto viene scoperto , lui viene licenziato e si rivolge ad un avvocato che lo aiuterà. Grandissima prova di attori con un Tom Hanks premio Oscar e la struggente colonna sonora di Bruce Springsteen.

Dallas Buyers club di Jean-Marc Vallée ( 2013)

Ron è un cowboy texano alcolizzato, drogato e omofobico.

Scoperto di avere l’ AIDS viene esiliato da tutti quelli che conosce. Dramma forte e senza filtri sulla potente discriminazione ancora in atto oggi. Oscar al bravo Matthew McConaughey.

I segreti di Brockback mountain di Ang Lee (2005) 

Durante l’estate del 1963, due cowboy, Ennis e Jack, si incontrano in un ranch nel Wyoming in attesa di trovare un ingaggio per i pascoli estivi. Nasce un amore sofferto per uno dei due. Il film affronta la difficoltà di accettare la propria diversità. Grandissimo Heath Ledger. 

Belli e dannati di Gus Van Sant (1991) 

Storia di due ragazzi di diversa estrazione sociale. Tra droga e prostituzione giovanile, per uno dei due la diversità sarà fonte di sofferenza e dolore. Racconto di strada sulla strada con un indimenticabile e compianto River Phoenix.

CAROL di Todd Haines (2015)

Nell’America degli anni 50, due donne sviluppano un complicato rapporto di amicizia che finisce per trasformarsi in vero e proprio amore. Magnifica Cate Blanchett.

Il talento di Mr Ripley di Anthony Minghella (1999)

Chiudiamo col bellissimo noir firmato da Anthony Minghella che racchiude un po’ tutte le tematiche principali presenti nei film LGBT, dalla  diversità sessuale all’ accettazione da parte di sé stessi e della società ma sopratutto la maschera indossata per tanti anni da chi ha dovuto o voluto anche nascondere la verità.

Matt Damon  incarna in Tom  il personaggio di un attore della vita che recita e finge con sé e gli altri finché il precario equilibrio e il gioco di specchi si infrangono in una verità ancora da celare. Eccellente tutto il cast e nota di merito a Jude Law.

LINK utili:

Disobedience

CHIAMAMI COL TUO NOME 

Sandra Orlando 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui