I Film sull’estate da non perdere

230214

L’estate è ormai avanzata e cosa c’è di meglio di utilizzare il Tempo libero per una bella maratona di film a tema ?

Dalle commedie ai grandi cult, dai teen-movie ai classici del cinema vacanziero all’italiana, sono tantissime le pellicole ambientate in questa stagione dedicata al relax ma anche spesso al ‘mutamento’.

Ma quali sono le pellicole da guardare? Ecco qualche nostro consiglio.

Odio l’estate (2020)
Ambientato su una bella isola della Puglia Odio l’estate del 2020 è diretto da Massimo Venier. Protagonista il trio comico composto da Aldo, Giovanni e Giacomo che racconta una storia fatta di comicità ma anche di dolcezza e malinconia. La trama segue le vicissitudini di tre famiglie in procinto di trascorrere una tranquilla vacanza al mare. Per un imprevisto i tre gruppi si ritrovano ad aver affittato la stessa casa di villeggiatura.

Netflix e Now.

Chiamami col tuo nome
Dal sempre più hollywoodiano Luca Guadagnino (atteso con Challengers) la pellicola con Timothée Chalamet racconta della calda estate cremasca del 1983.

Tratto dall’omonimo romanzo di André Aciman il film vede protagonista l’amore tra un giovanissimo e istruito italoamericano di nome Elio (Timothée Chalamet) e Oliver (Armie Hammer), affascinante studente americano di 24 anni, ospite a casa della famiglia di Elio per una vacanza studio. Oscar per la sceneggiatura di James Ivory. Su Netflix.

Sole a catinelle (2013)

Quando il figlio Nicolò (Robert Dancs) viene promosso a pieni voti, Checco Zalone, trentaseienne emigrato dal sud e residente a Padova, si ritrova a dover mantenere la promessa fatta: regalare al ragazzino un viaggio da sogno. Senza un soldo e con un grosso debito da pagare, l’uomo proverà a inventarsi qualcosa per far trascorrere al figlio una vacanza estiva degna di essere ricordata.

Su tutte le piattaforme.

 Mamma mia! (2008)

Adattamento cinematografico dell’omonimo musical basato sulle canzoni degli ABBA, Mamma mia! ci trasporta sull’ isola greca di Kalokairi, un piccolo angolo di paradiso dove Donna (Meryl Streep) gestisce un caratteristico hotel chiamato Villa Donna. La figlia ventenne di Donna, Sophie (Amanda Seyfried) è in procinto di sposarsi con Sky (Dominic Cooper)  e decide  di invitare alle sue nozze tutti e tre gli ex compagni della madre, Sam (Pierce Brosnan), Harry (Colin Firth) e Bill (Stellan Skarsgård), nella speranza di scoprire l’identità del padre biologico.

Apple tv Prime e Now.

Vacanze romane (1953)

Un film che ha  fatto la storia del cinema, datato 1953, per la regia di William Wyler. Protagonista è un’indimenticabile Audrey Hepburn nei panni di Anna, un’annoiata principessa in visita diplomatica nella Città Eterna. Stanca di tutti gli obblighi e gli impegni ufficiali, Anna decide di fuggire per trascorrere una notte tra le strade di Roma. Qui, incontrerà Joe Bradley (Gregory Peck). 

Ignaro della vera identità della principessa, l’uomo le farà trascorrere una giornata da turista per le vie di una magica Roma.

Su Apple tv e Paramount

Lo squalo (1975)

Non è Estate senza la visione del cultissimo di Steven Spielberg: lo squalo capolavoro del 1975. In una cittadina balneare del New England, uno squalo inizia a seminare il panico sul litorale dopo aver divorato due bagnanti. Lo sceriffo locale (Roy Scheider), un biologo marino (Richard Dreyfuss) e un pescatore (Robert Shaw) uniranno le forze per dare la caccia al feroce pescecane. Musica iconica.

Su Netflix, Apple tv, Now, Prime.

Sapore di mare (1983)

Pellicola datata 1983 e diretta da Carlo Vanzina, Sapore di mare racconta le avventure (e disavventure) di un gruppo di ragazzi in vacanza a Forte dei Marmi durante l’estate del 1964. Protagonisti del film sono i milanesi Luca (Jerry Calà) e Feliciano (Christian De Sica), il genovese Gianni (Gianni Ansaldi) e i napoletani Paolo (Angelo Cannavacciolo) e Marina (Marina Suma. nonostante alcuni aspetti leggermente trash la pellicola ha il merito di mantenere intatta l’atmosfera ‘anni 60’ grazie anche alle meravigliose canzoni di quegli anni.

Stand by Me – Ricordo di un’estate (1986)

Vero e proprio cult tra i teen movie ambientati durante le vacanze, Stand by Me – Ricordo di un’estate segue l’avventura di un gruppo di ragazzini alla ricerca di un cadavere. Ambientato nell’estate del 1959 in una cittadina dell’Oregon, questo viaggio rappresenterà per Gordie (Wil Wheaton), Chris (River Phoenix), Teddy (Corey Feldman) e Vern (Jerry O’Connell) una grande occasione di crescita, segnando definitivamente il passaggio dalla fanciullezza all’età adulta. Il film è tratto dal racconto The Body di Stephen King e diretto da Rob Reiner.

Apple tv e Netflix.

Prima dell’alba (1995)
con Julie Delpy ed Ethan Hawke.
In questa incantevole pellicola del 1995 (primo capitolo della trilogia di Richard Linklater) Jesse (Ethan Hawke) e Celine (Julie Delpy) decidono di scendere alla stessa fermata del treno per approfondire la reciproca conoscenza. Tra i due scoccherà la scintilla tanto da trascorrere una lunga notte d’estate insieme tra le vie di Vienna.

Apple tv.

Vicky Cristina Barcelona (2008)
con Penelope Cruz, Javier Bardem e Scarlett Johansson.


La calda estate spagnola e l’amore sono gli ingredienti di Vicky Cristina Barcelona, intelligente pellicola del 2008 firmata Woody Allen. Vicky (Rebecca Hall) e Cristina (Scarlett Johansson), giovani turiste americane in vacanza a Barcellona, fanno la conoscenza di Juan Antonio (Javier Bardem), affascinante pittore del posto che offre loro un weekend a Oviedo. In procinto di sposarsi una e alla continua ricerca di avventure l’altra, le due finiranno per invaghirsi dell’uomo; senza aver fatto i conti con il ritorno della ex moglie mentalmente instabile di Juan, Maria Elena (Penelope Cruz). Ottima la sceneggiatura di Allen e convincente l’alchimia nel cast. Oscar per Penelope Cruz.

Su Now e Apple Tv.

Previous articlePaura, disperazione, rabbia…
Next articleIl dubbio di Delfina
Sono Sandra Orlando, mamma di Anna e Andrea, laureata in Lingue e insegnante. Faccio parte dell'Associazione Accademia e collaboro come Editor a SCREPmagazine. Dal 2020 Sono redattrice ed Editor nella redazione della rivista di Cinema Taxidrivers per cui ho ricoperto il ruolo di Programmatrice e Head of editorial Contents . Amo la letteratura, il cinema, la musica ed in genere tutto ciò che di artistico “sa dirmi qualcosa”. Mi incuriosisce l'estro dell'inconsueto e il sorriso genuino dell'umiltà intelligente.  Scrivere fa parte di me. 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here