Camille Corot (parte terza)

116856

Clicca il link qui di seguito per leggere la seconda parte:

Camille Corot (parte seconda)

CAMILLE COROT (parte terza)
“La lettrice con corona di fiori” 1845 Olio su tela
Museo del Louvre, Parigi.

Questo dipinto di Camille Corot, noto come “Lettrice con corona di fiori“, affronta uno dei temi più cari a molti pittori impressionisti e non, quello della lettura.

La lettura, sin dall’antichità è sempre stata presente nella Storia dell’Arte.

È il caso anche di quest’opera di Corot, in cui la bellezza classica si fonde con il contemporaneo e offre una visione nuova della capacità del maestro.

Una sorta di bellezza malinconica, che pervade non solo l’opera ma anche la protagonista, trasmettendola a noi, attenti osservatori.

“LA LETTRICE CON CORONA DI FIORI”

“La lettrice con corona di fiori” è una giovane abbigliata con vesti classiche di un colore che Corot ama profondamente: il blu.

La posa, con la testa reclinata, è assorta nella lettura di un libro sul quale si concentra con interesse, facendo scorrere il dito sopra le righe per non perdere il filo di ciò che sta leggendo.

Il pittore rende dolce il volto, la piccola bocca, il naso marcato, gli occhi grandi.

Il foulard sopra le ginocchia ravviva l’insieme.

In questo quadro Corot, innamorato della natura, ha creato una linea lunga continua, che invita lo sguardo a muoversi fino al paesaggio dipinto alle spalle della donna, che trasmette un senso di pace e armonia.

Sono i suoi soggetti preferiti, che rendono interessante tutto ciò che propone: “momenti di vita” fermati sulla tela da delicate sfumature e da un forte equilibrio coloristico.

Corot stesso ribattezzò questo dipinto “La musa di Virgilio”, per trasportare l’osservatore in una dimensione classica.

PER CONCLUDERE:

Corot, com’era tipico del suo procedimento, eseguì per quest’opera diversi studi dal vero, che poi tradusse nel dipinto finale nel suo studio.

In questo modo, Corot aveva la possibilità di studiare a fondo le pose e gli atteggiamenti.

Come la giovane di questo capolavoro, dove la protagonista è immersa anche nei suoi pensieri, resi ancora più vivi dalla grande maestria dall’artista francese.

Bruno Vergani

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here