Un marito perfetto

241450

A me piace andare nei centri commerciali, quello dove vado io è fornito di una grande libreria ed è proprio in quella libreria che si concentrano i miei acquisti.

Qualche giorno fa ho acquistato diversi libri e tra questi anche quello di una scrittrice della quale ho letto moltissimi libri, era uno dei pochi volumi che mi mancavano per avere l’opera completa di Sveva Casati Modigliani.

E nonostante alcuni critici avessero stroncato con parole negative questo breve romanzo, ho voluto leggerlo, dato che Seva Casati Modigliani rientra tra le mie scrittrici preferite e non mi perderei una sua pubblicazione per nulla al mondo.

Il libro è Un amore di marito. Una romantica commedia che a differenza degli altri libri della Modigliani, si snoda in maniera più semplice, senza quei salti nel passato dei protagonisti che caratterizzano i romanzi di questa scrittrice, anche se a dire il vero sono le parti che mi piacciono di più, i flashback…

Storia semplice che si svolge in una Milano addobbata a festa dato che il Natale è alle porte ma che è stravolta dalla crisi.

Alberta e Leo, i due protagonisti, sono un’agiata coppia che vive in un bellissimo attico.

La loro vita scorre tranquilla fino al giorno in cui Alberta per via di alcuni strani accadimenti inizia a sospettare che suo marito la tradisca.

È capitato a qualcuno di voi per puro caso, vedere vostro marito seduto al tavolo di un ristorante in compagnia di una bionda mentre lo immaginavate nel suo ufficio?

Ad Alberta è capitato.

E nella sua mente di moglie fiduciosa e sicura della fedeltà del marito, si è insinuato improvviso un sospetto. Un sospetto terribile, del quale Alberta non sarà più capace di liberarsi…Nella sua mente quel romantico incontro al ristorante, ha instillato un terribile sospetto.

All’improvviso, tutte le certezze del suo matrimonio, si sono sciolte in un’evidenza lampante. Come sempre però, Sveva sa giocare bene con i colpi di scena.
Alberta è sconvolta e molto arrabbiata e medita la sua vendetta. Ma tra equivoci e vendette l’amore trionfa.

Di questo libro mi è piaciuta l’atmosfera natalizia in cui si svolge, la penna elegante e precisa della scrittrice, il romanzo è molto piacevole da leggere perchè rilassante. Alle volte quando non riesco a dormire leggo i suoi libri, perchè con garbo ed eleganza mi fa sognare.

Un amore di marito l’ho letto in due sere, perchè ha poche pagine ed è poco arzigogolato.

Sveva Casati Modignani è lo pseudonimo sotto il quale sono stati pubblicati molti romanzi a partire dal 1981. Sotto questo nome però ci sono due persone, la prima è Bice Cairati e il marito Nullo Cantaroni.

La Cairati ha continuato a usare lo stesso pseudonimo anche dopo la morte del marito nel 2004 a causa del morbo di Parkinson ed è oggi una delle firme più amate della narrativa contemporanea.

I suoi romanzi sono stati tradotti in 20 Paesi, tra cui Francia, Germania, Spagna, Polonia, Russia e Brasile e hanno venduto milioni di copie in tutto il mondo.

Figlia di un commerciante l’ha sempre spronata con dolcezza alla lettura, il suo primo lavoro è stato quello di segretaria in un ufficio di rappresentanza commerciale di birre, dopo aver lasciato l’università.

Ma sua madre aveva già previsto un futuro da casalinga e aveva deciso di pagare gli studi solo al fratello. Bice caparbia le fa vedere di che pasta è fatta. Comincia a lavorare nel 1965 collaborando al quotidiano del pomeriggio di Milano, La Notte, diventa pubblicista intervistando grandi personalità del tempo come l’ex re Umberto II di Savoia, Mina, Wanda Osiris, Susanna Agnelli e Luchino Visconti.

Inizia a scrivere quasi per “scherzo”, solamente per conservare i ricordi di nonna Bice e dell’amato papà senza sapere che quella passione le avrebbe fatto conoscere il marito un giornalista sposato nel 1971 e il successo.

I suoi racconti sono riusciti infatti negli anni a stregare noi lettori grazie alla ricchezza delle trame che prendono spunto da realtà familiari complesse. E, attraverso le sue opere abbiamo assistito al cambiamento del ruolo femminile negli ultimi 50 anni anche in letteratura.

Angela Amendola

 

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

La fine dell’Umanità, di Luisa Matera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here