Rolling Stones le misteriose pietre rotolanti nel deserto

159665

Siamo in California, nel Deserto della Valle Della Morte. 

Qui accade un fenomeno rimasto a lungo inspiegabile per molti studiosi: i sassi si muovono da soli.

Sembrano immobili sul terreno pianeggiante, ma in realtà non lo sono; lentamente, osservandoli giorno dopo giorno si colgono dei movimenti, a volte  impercettibili ad una osservazione superficiale, movimenti che lasciano come traccia dei graffi sulla sabbia o sul terreno.

Dopo più di due anni di osservazioni l’arcano mistero è stato svelato e, naturalmente, c’è una risposta scientifica al fenomeno.

I ricercatori dello Scripps Insitution of Oceanography sono giunti alla conclusione che, durante la notte, un sottile strato di acqua, ghiacciandosi, fa scivolare i sassi creando l’effetto “nastro trasportatore”.

Accade che di notte le temperature nel deserto possono sfiorare lo zero o anche scendere sotto lo zero e, l’acqua della pioggia raccolta nel lago generalmente asciutto, si gela, creando una coltre di ghiaccio invisibile ma abbastanza spesso in modo da reggere il peso dei massi.

Con il calore del sole il ghiaccio si rompe  fluttuando sull’acqua, trascinando e  portando con se i massi che lasciano dietro di loro i famosi “segni” misteriosi.

Se il vento è forte abbastanza,  invece le rocce arrivano a compiere anche 5 metri al minuto.

Chiarito il dubbio  il fenomeno non finisce però di affascinare i curiosi e gli amanti del mistero che sperano sempre possa esserci anche qualcosa di “magico” e sovrannaturale nelle famose rolling stones.

Sandra Orlando

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here