Rock e filosofia: con Accademia e Animedure si può!

107822

Accademia non si ferma mai.

Grazie al generoso ed instancabile lavoro del suo Presidente, dei suoi Soci, Editor e Blogger, la sua “officina di nuove produzioni culturali è sempre aperta e sabato 15 febbraio si è raggiunto il “dono dell’ubiquità“, con due importanti eventi in contemporanea nel Lazio ed in Calabria, tracciando un arco ideale che ha unito il Centro e il Sud Italia nel nome della cultura e della creatività.

Mentre, a Lamezia Terme, presso il Chiostro Caffè Letterario, alla presenza del Presidente di Accademia, della Redazione di Lamezia, dei Soci calabresi e di un pubblico numeroso e partecipe, Piera Messinese presentava il suo libro La ragazza dalla pelle di seta, giunto già alla sua terza ristampa, io, Emiliano Cheloni, ero sul palco del Red Indian Saloon di Fiumicino, ospite della band Animedure a presentare il mio libro “Fare filosofia con le canzoni di Ligabue!

La prefazione del mio libro si chiude con la frase “rock e filosofia: storia di incontro possibile” e sabato sera, grazie alla sintonia immediata  e perfetta che si è creata tra me e la band Animedure questo incontro è passato dal piano della possibilità a quello della realtà, dalla potenza all’atto, per fare un po’ di filosofia e dirlo con le parole di Aristotele.

Gli Animedure sono molto di più di una tribute band, sono una vera Rock Band, con una sua precisa identità, fatta di scelte sonore e di pura energia, che sta lanciando la formazione nel panorama delle band del litorale romano.

La Band si è presenta nella sua formazione che vede Jerry Pennetti alla voce, Luca Esposito alla chitarra, Manuel De Michele alla chitarra, l’ultimo acquisto Vincenzo Aramini al basso, e Pier Luca Salassa alla batteria.

La scaletta è stata fitta di interventi, uno spettacolo rock tirato che ha trasportato in una dimensione di puro divertimento il pubblico che ha cantato, saltato… e urlato contro il cielo!

Il pubblico è rimasto felicemente sorpreso dalla mia incursione sul palco, a proporre i miei ormai rodati parallelismi tra le canzoni del Liga ed il pensiero filosofico, a partire dal confronto tra la hit “Hai un momento Dio? e la concezione di Dio che emerge nel Dizionario filosofico di Voltaire, alla voce “deista”.

E’ stato un esperimento interessante che ha gettato un seme ed un ponte, tra me, Accademia ed Animedure nella convinzione comune che possa nascere una proposta stabile di collaborazione per diffondere, attraverso la musica e l’energia del rock, i messaggi evergreen della filosofia.

Una scommessa che porteremo tutti avanti perchè siamo convinti che alla fine VINCEREMO!

E allora:

Sapere aude! (Immanuel Kant)  …

In pieno rock’n’roll! (Luciano Ligabue)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here