“E poi, la vita…” di Luisa Betti

104791

Avevo dimenticato di vivere.
E lo avevo fatto così bene,
che per lungo tempo
non mi ero accorta del mondo intorno a me.
Avevo dimenticato il colore del mare e delle nuvole quando piove.
Avevo dimenticato il sole
il suo calore e tutte le sensazioni di un dolore.
Avevo dimenticato di ridere.
Di ascoltare il suono del cielo quando finisce la tempesta.
Avevo dimenticato gli odori dell’erba appena tagliata
dei fiori appena sbocciati
il profumo della pelle dopo la doccia.
Avevo dimenticato la vita.
E poi
la vita
è arrivata.
Di mattina presto.
In un soffio di vento.
In uno specchio mai guardato.
In un silenzio sordo
in punta di piedi
mentre scioglievo i capelli
libera
finalmente di volare…


Claudia Saba

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here