Premiazione Sonia Demurtas per Arte e Cultura Vibook

222554

Oggetto dell’incontro è stata la premiazione del concorso “Arte e Cultura Vibook”, la presentazione del volume “Artisti e Poeti del III Millennio” e la presentazione della silloge “Il Sentiero dei Sogni” di Antonio Franzé.

Oltre ai vari artisti, hanno partecipato all’incontro il sindaco di Vibo Valentia: Maria Limardo, l’Associazione FIDAPA, sezione di VV, rappresentata da Annamaria Figliano, il giornalista Salvatore Berlingieri e il console dei maestri del lavoro della Calabria Francesco Saverio Capria.

I premi in palio sono stati offerti dal maestro orafo Michele Affidato, che ha abbraccio il progetto di Sonia Demurtas di tenere alta l’attenzione sull’arte e gli artisti contemporanei, il pregio di queste targhe ha sicuramente contribuito a valorizzare ulteriormente questo progetto artistico-culturale.

L’organizzazione dell’evento è stata curata dal Comitato “Fior di Loto”, nella persona della sua presidente Sonia Demurtas, che oramai da anni, spinta dall’amore sconfinato verso tutto ciò che è arte, cultura e poesia, ha deciso di dedicare il suo tempo alla ricerca di nuovi talenti.

Ciò al fine editoriale in modo da poter restituire a questa terra di Calabria la dignità e l’orgoglio che merita e tornare a guardare la bellezza della natura con nuovi occhi, a cantare l’amore per la vita, a cercare la bellezza, l’unica qualità capace di dare speranza e salvare davvero il mondo.

Grazie al suo impegno ed ai brillanti risultati raggiunti, oggi, Sonia può essere annoverata come una delle eccellenze su tutto il territorio di Vibo Valentia.

È riuscita addirittura a fare del suo piccolo borgo, Stefanaconi, il “paese della poesia” attraverso un concorso in cui le poesie vincitrici, incastonate in preziose e particolari stele, create sempre da artisti locali, vengono collocate sui muri delle case del paese, creando per il piccolo borgo un vero percorso culturale, ricco di pathos e sentimento.

Questa sua feconda attività editoriale, che ha visto negli anni, tra le altre cose, oltre all’organizzazione di prestigiosi concorsi artistici, come questo di “Arte e Cultura”, e la produzione di spettacolari calendari artistici e sorprendenti volumi contenenti opere e biografie dei più importanti artisti locali, non poteva certamente passare inosservata.

Del tutto meritato è stato dunque il premio che, per l’occasione, l’associazione FIDAPA, sezione di Vibo Valentia, nella persona della sua presidente Annamaria Figliano ha consegnato a Sonia Demurtas, a suggellare proprio l’impegno di una donna colta, forte e coraggiosa, custode irreprensibile dell’Arte, l’unica traccia che rimarrà del nostro passaggio su questa terra.

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Vittorio Sgarbi a Vibo

Previous articleEmily Dickinson
Next article“Fai finta di non lasciarmi mai”
Sono Maria Luana Ferraro, consulente aziendale e mi occupo anche di finanza personale. I calcoli sono il mio lavoro, le parole la mia passione. Fin da bambina, anziché bambole e pentoline, chiedevo libri, quaderni e penne. A sei anni ho ricevuto la mia prima macchina da scrivere. Appassionata di letteratura italiana e straniera, il mio più grande sogno è sempre stato diventare giornalista. Sogno che, piano, si sta realizzando. Socia fondatrice della “Associazione Accademia & Eventi”, da agosto 2018 collaboro con “SCREPMagazine” curando varie rubriche ed organizzando eventi. Fare questo mi permette di dare risalto a curiosità e particolarità che spesso sfuggono. Naturalmente, in piena coerenza con ciò che è il mio modo di interpretare la vita…eccolo: “Quando la mente è libera di spaziare, i confini fisici divengono limiti sottili, impercepibili. Siamo carcerieri e carcerati di noi stessi. Noi abbiamo le chiavi delle nostre manette. La chiave è la conoscenza: più conosci, più la mente è libera da preconcetti e ottusità. Più la mente è aperta, più si ha forza e coraggio così come sicurezza. Forza, coraggio e sicurezza ti spingono a tentare l’impossibile affinché divenga possibile.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here