Perle di umanità

140733

È stata una serata magica presso il ristorante Torre dei Cavalieri in occasione della festa di fine anno della classe terza C secondaria di primo grado Ardito Don Bosco in una alternanza di divertimento, emozioni, affetto sincero, fotografie per ricordare in futuro un momento indimenticabile, il tutto durante una ottima cena.

È stato uno scorrere di occhi le cui espressioni sfumavano tra il gioioso e il malinconico e notavo in ognuno delle ragazze e dei ragazzi una sorta di trepidante attesa per il nuovo percorso che andranno ad affrontare il prossimo anno scolastico non scevro da quella giusta preoccupazione data dal senso dell’incognito.

Dopo la cena, a noi professori e alunni si sono uniti i loro genitori, vivendo, un senso di festa pieno e appagante attraverso uno “scambio” di doni: ai prof una profonda ed emozionante lettera incorniciata, unito ad un elegante ricordo, e noi professori una pergamena ad ogni allievo con una frase personalizzata.

La cornice di applausi e felicità sottolineava la bellezza del nostro lavoro e il suo senso più profondo, riflessioni che ci siamo scambiate tra noi colleghi.

E ancora foto e ancora saluti e ancora sorrisi in conclusione di un altro capitolo che si chiude, capitolo che entrerà nel libro dei ricordi più belli: i visi meravigliosi degli alunni, dei genitori, dei colleghi della terza C.

Tutto questo si chiama Umanità, autentico interscambio di Umanità.

Ecco i nostri fantastici allievi:
Francesco Arpaia, Francesca De Pace, Alice Di Bella, Valentina Di Nunno, Chiara Doria, Filippo Renato Failla, Riccardo Falvo, Silvia Fazzari, Ferdinando Furci, Antonio Gallo, Vincenzo Lo Presti, Anastasia Valentina Marrazzo, Valentino Monteleone, Gianni Morabito, Marco Morabito, Paolo Piero Morabito, Francesco Giulio Murone, Antonio Nicotera, Lorenzo Paone, Marialaura Rispoli, Antonio Rubino, Andrea Scarpino, Antonio “Lillo” Stagliano, Christian Strangis, Mattia Torchia, Marianna Vecchio, Filippo Vescio.

Ed ecco i colleghi presenti:
Raffaella Vono, Rosetta Caruso, Pina Mantello, Carla Curcio, Lina De Fazio, Graziella Notaro, Nazarena Patania, Tommaso Cozzitorto.
I rappresentanti di classe, efficientissimi nel loro compito per tutto il percorso scolastico, in nome di tutti i genitori: Annamaria Cittadino, Valentina Davoli, Giancarlo Nicotera.

Tommaso Cozzitorto

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Previous articleBeyond all Shades of Green
Next article“Cosa hai provato?”
Sono nato a Salerno, ho trascorso la mia infanzia a Sapri e vivo a Lamezia Terme dall'età di dieci anni. Laureato in Lettere moderne ad indirizzo filologico-letterario presso l'Università di Salerno con una tesi dal titolo "Cesare Beccaria e il dibattito sulla pena di morte" discussa con il prof. Valentino Gerratana. Abilitato all'insegnamento in materie letterarie, filosofia e storia, storia dell'arte, insegno Italiano, Storia e Geografia nella scuola secondaria di primo grado. Mi occupo anche di critica letteraria e di arte attraverso conferenze e presentazioni di libri. Ho scritto prefazioni a romanzi e saggi, collaboro al mensile "Lamezia e non solo" da diversi anni. Sono stato protagonista nella trasmissione televisiva Confidenze Culturali ed ho presentato la rubrica "Imagine" su Ermes TV. Per dieci anni ho curato la rassegna "DiMartedìCulturando" in un noto locale di Lamezia Terme. Ho fatto parte della Commissione Calabria "Premio la Giara" indetto dalla RAI. Ho pubblicato due libri: Palcoscenico e Along the way. Nel 2011 ho ricevuto il "Premio Anthurium" città di Lamezia Terme e successivamente il "Norman Academy" a Roma, entrambi per meriti culturali. Ho ricevuto nel dicembre scorso un riconoscimento dal Liceo Scientifico Galilei di Lamezia Terme nell'ambito del Festival della Scienza. In ambito prettamente scolastico sono stato Valutatore ed esperto in PON e POR.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here