LE RECENSIONI DEL SABATO

129595

UN ROSSETTO E UN TACCUINO

 Di Francesca Romana Rotella

Ensemble Edizioni

 

In questa raccolta poetica si avverte tutta la sensibilità e l’essenza dell’autrice.

Si respira la bella poesia! Quella comprensibile a tutti.  Il messaggio arriva dritto al cuore senza il bisogno di utilizzare versi arzigogolati e pomposi che alla fine non lasciano nulla. Non servono a nulla…

La sua poetica, mi sento di definirla, “acqua e sapone”. Una scrittura intuitiva delicata, scorrevole.  Giunge dritta al suo intento: Emozionare.

Le rime che utilizza, rendono le sue liriche ancor più fluide e piacevoli nel leggerle e rileggerle, ma ciò che mi preme dire è che non ci troviamo innanzi ad una raccolta di stornelli, bensì di poetiche intime e solidali in cui si svelano molte realtà che toccano un po’ tutti noi.

L’autrice ce le propone raffigurandole talmente bene, che i suoi occhi diventano i nostri. Le tematiche affrontate sono tante a partire dal suo messaggio contro la violenza sulle donne: …Ma io lo vedo quell’esercito di donne offese, umiliate. Esercito di corpi straziati e di menti annientate. È pensando a voi che libero le mie parole, è pensando a voi che coloro le mie labbra. Piango il dolore per l’offesa ricevuta, piango la rabbia per quel niente che niente vi vuole far sentire…

Per poi passare a temi come la solitudine di una donna, una madre che, tramite un vecchio lampadario, s’inoltra nei ricordi di quegli attimi insieme al suo amato, il tempo che fugge e porta via con sé…“Ma ora, a rimirarlo, son rimasta io sola mentre i figli crescono e fuori il tempo vola.”

E ancora l’immagine di due anziani che con forza e dignità coltivano giorno dopo giorno l’amore reciproco. Camminando insieme. “Lei e lui camminano insieme Li ho visti salire sul tram insieme lui tremante, lei sicura lei controlla che lui si tenga bene”.

L’ autrice descrive con delicatezza e grande sensibilità, gesti e situazioni quotidiane, scene di vita non affatto scontate! La semplicità del vivere, dei suoi profumi e colori che nel tempo diventano ricordi… “Petricore e geosmina profumi di questa mattina, mentre la lumaca striscia e la formica cammina mentre la pozzanghera riflette l’immagine di me bambina”.

Le sue rappresentazioni in versi sanno cogliere le coscienze e portarci a riflettere sul senso della vita. Sul bene primario che ne consegue: gli affetti, gli amori, l’infanzia, la famiglia, i sogni, le passioni, il saper vivere le piccole cose che nel tempo ci regaleranno i ricordi più belli.

Una raccolta in cui si alternano stati d’animo di una donna innamorata, appassionata, in cui si avverte la sua femminilità, “la risacca delle onde, la sinfonia delle lingue, con divini sguardi fugaci mangio il fuoco dei tuoi occhi bevo l’acqua dei tuoi baci.”

E poi liriche, piccole perle, che in pochi versi racchiudono il mondo delle emozioni Lacrime: “ricordano l’amore come brodo primordiale che culla ogni dolore”

La bravura in un poeta è saper dipingere i suoi versi affinché giungano al lettore, all’ immaginario collettivo, come una foto appena scattata. E in questa raccolta l’autrice tramite le sue parole sa illustrare ogni scena rendendola viva più che mai.

Libro consigliato!

Recensione a cura di Monica Pasero

Per acquistare cliccate a questo LINK 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here