La supremazia dei gesti

139194

I piccoli gesti sono molto importanti nella vita di tutti i giorni.
Sono preponderanti nel dimostrare con o senza parole o grandi azioni, le nostre emozioni.

Il nostro pensiero, la nostra mente inviano dei messaggi al nostro corpo che li trasmette tramite le parole o tramite gesti dimostrativi.

I gesti dimostrativi delle emozioni racchiudono sia le emozioni positive che quelle negative.

Sono emozioni positive tutti quei gesti che dimostrano amore, affetto, attrazione, attenzione, interesse, gentilezza, disponibilità e tante altre…

Sono negativi tutti quei gesti che elargiscono indifferenza, menefreghismo, invidia, cattiveria, noncuranza, superficialità, violenza, odio e molte altre…

Le emozioni, positive e negative si rispecchiano, per lo più, sul nostro viso, sui nostri atteggiamenti.

È lo sguardo lo specchio dell’anima che dà voce alle nostre emozioni.
È il sorriso o la bocca serrata in una smorfia dura e arcigna che evidenziano le nostre emozioni.

I gesti negativi si dimostrano spesso, interrompendo i rapporti, smettendo di parlare o invece, addirittura usando parole cattive, violente, denigranti o cariche di odio verso le persone che riteniamo, siano divenute nostre nemiche.

Gli schiaffi, i gesti violenti, le parole astiose e piene di livore sono gesti dimostrativi negativi.

Sono invece gesti dimostrativi positivi i baci, gli abbracci, le carezze, gli sguardi affettuosi e attenti e le parole gentili e disponibili.

Tra i gesti positivi il bacio è quello considerato come il “top”, decantato in tutte le Arti e messo in risalto per essere apprezzato in tutte le sue sfumature

In poesia, in pittura, in fotografia, in scultura, in scrittura, al cinema, in teatro, in musica, il bacio è sempre stato osannato ed ha avuto un’ importanza fondamentale.

Tra due innamorati il bacio è l’espressione d”amore più vera e concreta, baciarsi con amore è la via che conduce alla passione, l’incontro intimo e speciale delle anime amanti.

“Beati coloro che si baceranno sempre aldilà delle labbra, varcando il confine del piacere per cibarsi dei sogni”.
Alda Merini

“Dammi mille baci,
poi cento,
poi ancora mille,
poi di nuovo cento,
poi senza smettere
altri mille, poi cento”.
Gaio Valerio Catullo

“La bocca mi baciò tutto tremante.
Galeotto fu il libro è chi lo scrisse:
quel giorno più non vi leggemmo avante”.
Dante Alighieri

Dal mio libro “Nina e i suoi voli”:

“Nina sorrideva guardando come i tantissimi lucchetti erano attaccati al famoso Ponte…
Forse da giovane, dopo aver baciato il suo amore, l’avrebbero fatto insieme… intanto le note della canzone ‘Io che amo solo te’ danzavano in aria insieme a lei…
Nina era sempre stata romantica, lo era ancora adesso!

“Il Bacio” Giovanni Allevi

BACI
Dimmi quali baci
ancora rincorri
e dove sono rimaste
impigliate
le tue speranze?
Il rosso ormai mi travolge
e non sa più regalarmi oblio.
Dove sei passione?
Non ti ho mai dimenticata
mentre da sola cammino
in sentieri privi di luce
e polverosi.
Parole superflue
coprono l’anima
rimane la percezione
dell’evanescenza.
Baci riposti tra i nascondigli
più inaccessibili dell’anima
tornano nella notte
a far tremare il cuore.
Non distinguo più
realtà e ragione
fantasia e sogno
e mi dibatto
come aria liquida
in un etere che non mi appartiene.
La vita inganna
e mette fuorigioco
solo chi ci crede.
Antonella Ariosto

6 COMMENTS

  1. Analisi accurata dei sentimenti, sia positivo che negativi, e poi sul bacio, rendono un articolo ricco di emozioni. Bellissimi i vari riferimenti e molto bella la poesia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here