La ciorba della nonnina Azize di Terra amara

244443

Ebbene sì, anche io faccio parte di quei quattro milioni di italiani che da un anno impazziscono, all’ ora di pranzo per la soap turca Terra amara, su Canale Cinque.

Mi piace così tanto che l’anno prossimo vorrei visitare i posti in cui la soap è stata girata.

Terra amara è stata principalmente girata ad Adana e Mersin.

Adana conquistato da Alessandro Magno nel 333 a.C. e oggi il popoloso capoluogo della provincia omonima che è composto da 4 distretti uno di essi è Çukurova, distretto dove si gira la soap.

Mersin ospita il porto marittimo più grande della Turchia, è uno dei maggiori centri dell’Anatolia meridionale. Ma un’altra cosa che mi incuriosisce è la loro cucina , visto che in molte scene della soap si vedono i protagonisti cucinare piatti a me sconosciuti.

Affascinante e ricca di storia: la cucina turca di oggi è frutto dell’insieme delle moltissime civiltà che hanno stazionato in queste terre e hanno introdotto ingredienti, usi, tecniche e ricette da zone lontane, sfruttando le risorse del luogo e adattandosi alle disponibilità delle materie prime.

La ciorba turca è una zuppa dal gusto acido che si realizza usando carne, verdure e spezie.

Molto saporita è diffusa in tutta la Turchia e nei paesi limitrofi. Questa zuppa la vediamo spesso a tavola in Terra amara, ma prepararla in casa è davvero molto semplice e mi sono detta: perché non provare a realizzare questa ricetta anche in Italia e da me?

Una delle caratteristiche principali di questa pietanza è l’acidità data dall’utilizzo di ingredienti come il limone, il borsch (una bevanda acida a base di barbabietola fermentata) o il siero di latte acido.

Solitamente viene preparata con carne, verdure e spezie.

Ingredienti:

500 g di manzo o agnello (preferibilmente con osso)

2 litri di acqua

2 carote

1 cipolla

1 peperone rosso

2 pomodori

1 patata

2 cucchiai di concentrato di pomodoro

1 cucchiaino di paprika

1/2 cucchiaino di pepe nero

2 foglie di alloro

1 tazza di yogurt greco

2 uova

2 cucchiai di farina

sale

succo di limone

Procedimento

Per prima cosa preparate il brodo di carne. In una pentola capiente mettete la carne (con osso se possibile) e coprite con 2 litri di acqua fredda. Portate a ebollizione, abbassate la fiamma e lasciate sobbollire per circa 1 ora e mezza, schiumando di tanto in tanto.

Aggiungete le foglie di alloro e un pizzico di sale. Mentre la carne cuoce, lavate e tagliate a cubetti le carote, la cipolla, il peperone e i pomodori. Tagliate anche la patata a cubetti e aggiungetela al brodo di carne circa 30 minuti prima della fine della cottura.

In una ciotola mescolate il concentrato di pomodoro con la paprika, il pepe nero e un pizzico di sale. Aggiungete 1 tazza di acqua calda e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.

Aggiungete il composto di pomodoro e spezie alla zuppa, e lasciate cuocere per circa un quarto d’ora. Successivamente preparate la “crema acida”: in una ciotola sbattete le uova con lo yogurt e la farina, fino a ottenere una crema omogenea. Quando la zuppa sarà pronta, togliete la carne dalla pentola e sfilacciatela con le mani.

Rimettete la carne nella pentola e versate la crema acida a filo, mescolando delicatamente. Infine spegnete il fuoco e aggiungete il succo di limone, regolando di sale e pepe se necessario.

Accompagnata la vostra ciorba turca con del pane e qualche foglia di menta per dare un tocco di freschezza.

Varianti

La ciorba è un piatto molto versatile, che può essere preparato a seconda dei gusti personali e delle tradizioni culinarie locali. A tal proposito di seguito vi mostreremo qualche variante.

Di verdure: per questa variante le verdure vengono cotte insieme alle spezie e ai condimenti per creare un brodo ricco e saporito. Le verdure usate possono variare a seconda della stagione e della disponibilità, ma le carote, i pomodori, le patate e i fagioli sono tra i più comuni.

Di pollo: in questa variante la carne di pollo viene cotta insieme alle verdure e alle spezie per creare un brodo saporito. In alcuni casi si aggiungono anche uova sbattute per rendere il piatto più cremoso.

Seguendo le istruzioni sarà facile anche per me prepararla e gustarla, voi che dite, ci riuscirò?

Angela Amendola

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here