Bella come il Cinema 2023

225500

CALABRIA FILM COMMISSION

AL VIA “BELLA COME IL CINEMA” 2023

APPUNTAMENTI FINO AL PROSSIMO AUTUNNO

Diciotto festival e undici rassegne, sono i numeri del macro evento “Bella come il cinema 2023” che raccoglie una sequenza di appuntamenti con la cultura cinematografica attraverso proiezioni, incontri, workshop, concorsi ed eventi collaterali che animeranno la Calabria, dal Pollino allo Stretto, fino al prossimo autunno.
Ad accogliere i tanti ospiti e professionisti, protagonisti del cinema italiano, che hanno accompagnato il pubblico nelle sale e nelle case nel corso dell’ultimo anno, saranno le suggestive location del nostro territorio: borghi, luoghi di interesse turistico-culturale e città.
Inoltre, saranno presentati i tanti progetti in cantiere sui quali la dinamica scena calabrese lavora da tempo.
I festival e le rassegne sono sostenute dalla Fondazione Calabria Film Commission attraverso l’avviso pubblico per il “Sostegno alla realizzazione di festival e rassegne cinematografiche e audiovisive in Calabria – 2023”.

Di seguito il link della graduatoria:

https://www.calabriafilmcommission.it/wp-content/uploads/2023/07/Avviso-Festival-2023-Graduatoria-definitiva-1.pdf

Previous articleLa ciorba della nonnina Azize di Terra amara
Next articlePremio ” Blu World Academy” ad Anton Giulio Grande
Sono Maria Luana Ferraro, consulente aziendale e mi occupo anche di finanza personale. I calcoli sono il mio lavoro, le parole la mia passione. Fin da bambina, anziché bambole e pentoline, chiedevo libri, quaderni e penne. A sei anni ho ricevuto la mia prima macchina da scrivere. Appassionata di letteratura italiana e straniera, il mio più grande sogno è sempre stato diventare giornalista. Sogno che, piano, si sta realizzando. Socia fondatrice della “Associazione Accademia & Eventi”, da agosto 2018 collaboro con “SCREPMagazine” curando varie rubriche ed organizzando eventi. Fare questo mi permette di dare risalto a curiosità e particolarità che spesso sfuggono. Naturalmente, in piena coerenza con ciò che è il mio modo di interpretare la vita…eccolo: “Quando la mente è libera di spaziare, i confini fisici divengono limiti sottili, impercepibili. Siamo carcerieri e carcerati di noi stessi. Noi abbiamo le chiavi delle nostre manette. La chiave è la conoscenza: più conosci, più la mente è libera da preconcetti e ottusità. Più la mente è aperta, più si ha forza e coraggio così come sicurezza. Forza, coraggio e sicurezza ti spingono a tentare l’impossibile affinché divenga possibile.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here