I momenti dell’amore

122524

L’idea di perdermi nella sua vita si presentava una sfida pericolosa.

Come avrei potuto gestire quella convivenza scellerata?

Sí, perchè ci voleva davvero coraggio a lasciare tutto e partire con un solo obiettivo: vivere del suo amore, nel suo amore.

Quella voce che non si sa da dove provenisse, non mi dava tregua e urlava con tutta la sua forza, mi stava spingendo a varcare quella soglia e a conquistare il suo territorio.

Così, non so come, mi ritrovai ad un soffio dal suo cuore. Non sapevo se entrare e coglierlo all’improvviso oppure scegliere di bussare.

Per un attimo rimasi incantata da quelle sue palpebre chiuse dai sottili capelli e avrei voluto bisbigliare qualcosa nel suo orecchio.

Ma non feci nulla di tutto ciò.

Rimasi a guardarlo.

In quell’istante io vivevo di percezioni, di sensazioni, di istinti.

Volevo aderire alla sua vita, nascondermi sotto i suoi respiri, crescergli dentro e occupare lo spazio che desideravo.

Disegnare sulla sua pelle la rotta giusta per prendere tutto il suo tempo.

Piera Messinese

Previous article“Amico mio”
Next articleUna perfetta giornata calabrese. Di Maurizio Gimigliano
Sono nata il 13 Novembre del 1966 a Lamezia Terme, in Calabria, ove risiedo. Sono sposata ed ho una figlia. Se dovessi scegliere un attributo che possa caratterizzarmi, questo sarebbe “eclettica”. Sono “governata da uno spirito fortemente versatile” che mi dà energia, per cui mi sento letteralmente assetata di nuovi stimoli. Sono innamorata della scrittura da sempre e la mia formazione classica ha contribuito a mantenere vivo in me tale sentimento. Grazie alla passione per i classici latini e greci in primis ed in seguito agli studi universitari in Medicina e Chirurgia, ho potuto rendere creativa la mia elasticità mentale. Ma “illo tempore fu il Sommo” a rubarmi il cuore e così “Galeotta fu la Divina". Amo, quindi, leggere e scrivere e ritengo che ciò sia fondamentale per la crescita di ogni individuo. Flaubert diceva: _”Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi o, come fanno gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere.”… Sono Socia Fondatrice di “Accademia Edizioni ed Eventi”, Associazione culturale con sede a Roma che si occupa di cultura e di promuovere il talento. Scrivo su SCREPmagazine, rivista dell'Associazione, su cui curo varie rubriche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here