Gianluca Lalli: il Cantafavole tra magia e realtà

124204

Gianluca Lalli, cantautore e scrittore di Colle di Arquata (AP), classe ‘76, si definisce un po’ figlio del mondo, anche se da qualche anno vive a San Benedetto del Tronto.

Artista poliedrico, si esprime attraverso diverse modalità (poesia, romanzi, scrittura, musica, video), cercando semplicemente di far emergere, il più possibile, il suo mondo interiore.

Iniziamo a fare la sua conoscenza: chi è Gianluca Lalli?

Mi definisco un cantautore, compongo le mie canzoni e le musico con  la chitarra. Suono anche l’ukulele. Avendo pubblicato romanzi e poesie mi posso definire scrittore e all’occorrenza anche insegnante e regista. Comunque sono più o meno tutte cose correlate tra loro in quanto sono tutti modi differenti di esprimermi.

Ti definisci però anche “Cantafavole”, ci vuoi spiegare meglio di cosa si tratta?

E’ una delle innovazioni che ho portato nella mia arte.

Sono 10 anni che conduco un laboratorio di cantautorato con le scuole di ogni ordine e grado chiamato appunto “Cantafavole”. Ho fatto le magistrali perché mi è sempre piaciuto insegnare, ma l’insegnamento canonico non l’ho mai sentito mio.

Con i laboratori (portati avanti anche in DAD), faccio alla scuola dell’infanzia educazione al ritmo e alla musica abbinata al disegno; ai più grandicelli il disegno abbinato alla scrittura (che poi musico), mentre alle superiori propongo ciò che sto portando alle università estere, un progetto di “Letteratura in musica”, dove propongo anche il mio migliore repertorio.

Infatti le tue canzoni hanno una caratteristica che le rende uniche nel loro genere…

Uniche non direi perché già abbiamo lodevoli esempi di maestri come De André o Bennato, ma sicuramente sono particolari perché riporto nei testi i migliori esempi della letteratura internazionale. Praticamente interpreto in musica testi importanti che hanno molto da dire, riprendendo ad esempio la distopia di “1984” o l’allegoria politica de “La Fattoria degli Animali” di Orwell, oppure le poesie di Baudelaire e Rimbaud, il pensiero di Herman Hesse o i lavori di Goethe. Ho sempre avuto uno sguardo attivo sul sociale e sull’influenza del potere sulle masse.

Quindi la letteratura è la tua grande passione?

Insieme alla natura sì.

Ho sempre amato la natura e sono nato in un paese di montagna e la mia sensibilità è dovuta ad una infanzia felice tra alberi, monti e neve, con animo selvatico e selvaggio a differenza di altri coetanei che sono cresciuti davanti alla televisione.

Ovvio che essendo un piccolo paese, leggere è sempre stato un ottimo diversivo e solo crescendo ho capito l’importanza di quanto è nascosto dietro ad un libro.

Però il tuo lavoro ti ha portato a viaggiare molto e vivere anche in grandi metropoli e ciò ha contribuito al tuo lavoro e al tuo personale percorso di ricerca e di analisi della società moderna… qual è il tuo giudizio sul periodo che stiamo vivendo?

Io sono molto critico verso questa società narcisistica che non rappresenta i valori umani.

E’ una società che ho subìto, non ti porta a riflettere e amare, dove il razzismo, maschilismo e corruzione hanno la meglio su meritocrazia e onestà.

Io credo in una società di uomini liberi, evoluti ed onesti ma sono conscio che potrebbe essere una utopia.

Tornando al tuo lavoro, quando ti sei “scoperto” cantautore ed hai iniziato la tua carriera?

Abbracciai la prima chitarra acustica in occasione del mio 18° compleanno e nel 2005 vinsi il concorso nazionale “Rinocantando” dedicato a Rino Gaetano.

Nel 2009 fondai la band folk-rock Ucroniutopia che si è imposta nel panorama musicale italiano con sonorità di grande impatto. Il mio primo disco, “Il tempo degli assassini”, risale al 2011 per l’etichetta Ghiro Records. L’anno seguente sono stato tra i vincitori del talent radiofonico “Demo – l’Acchiappatalenti” condotto da Michael Pergolani e Renato Marengo su  Rai Radio Uno.

Nel 2013 ho realizzo il videoclip “Il lupo” che ha vinto il premio Hard Rock Cafè nella sezione video musicale alla Mostra internazionale del Cinema di Venezia e il primo premio nella sezione video al Festival “F.Pasinetti” di Venezia, ispirato a 3 romanzi (“Il lupo della steppa” di Hesse, “Il richiamo della foresta” di London e “Il trattato del ribelle” di Jünger).

Nel 2014 ho pubblicato il secondo album “La fabbrica di uomini” al cui brano “Il grande freddo” ha collaborato anche il cantautore Claudio Lolli che ha deciso di pubblicarselo successivamente aggiudicandosi la “Targa Tenco” nel 2017. Il riferimento in questo caso è all’opera di Oskar Panizza, nella cui opera dà forma alle angosce, sogni e fantasie di un essere umano che ha perso la propria identità e ha difficoltà ad integrarsi nella società, amplificando il concetto di solitudine delle masse.

Il mio terzo disco, “Metropolis” del 2017 è anch’esso a sfondo sociale, ispirato dal futuro distopico classista del film di Fritz Lang, ed è diviso in due parti: le prime 4 canzoni sono d’amore, mentre le altre 4 trattano del potere che controlla e manipola la società, di chiara ispirazione orwelliana.

Nel 2019 esordisco come regista con il docufilm “Rino” sulla vita di Rino Gaetano e a settembre del 2020 è uscito il disco “Favole al telefono” ispirato all’omonima opera di Gianni Rodari per il quale ho già avuto il sostegno della famiglia Rodari e l’inserimento nel palinsesto Rai dall’emittente radiofonica Radio Kids. Sempre nel 2020 vinco il secondo posto al Premio Lucio Battisti di Poggio Bustone.

Immagino quindi in seguito una battuta di arresto a causa della pandemia…

Si, sono saltati tutti gli appuntamenti importanti anche con la Rai e i Festival. Seppur a livello economico l’opera su Rodari ne abbia risentito, a livello di pubblicità è andata molto bene, ha ricevuto molte recensioni nazionali, rilasciato interviste e fatta un’ottima promozione. Ne ho riscontro dalla rassegna stampa degli articoli che ne hanno parlato, Rai 2, Isoradio e importanti quotidiani nazionali.

Come mai proprio Rodari, c’entra il centenario della nascita dello scrittore?

Si, ho voluto fare un omaggio originale e un po’ “magico” a questo grande autore.

In Rodari ho sempre trovato una grande capacità di trasmettere importanti valori educativi, le sue opere fanno riflettere ed è stato edificante per varie generazioni. L’unico potere importante per lui era la fantasia e ritengo, anche come musicoterapista, che il connubio con la musica sia vincente.

Favole al Telefono

https://youtu.be/1cRBD_XOobM

Parliamo di Gianluca scrittore…

Come scrittore ho pubblicato nel 2011 il libro di racconti “Radio Waldgänger” edito da Arduino Sacco editore, nel 2013 la raccolta di poesie “Una voce dal nulla” con Galassia Arte Edizioni, nel 2015 la raccolta di canzoni e poesie “La bella che è addormentata” con Rapsodia edizioni a cui è seguito uno spettacolo teatrale, nel 2016 il romanzo storico “Dal Vangelo secondo me” di Galassia Arte Edizioni e nel 2017 la raccolta di poesie e aforismi “La rivoluzione è un fiore non colto” con Letteratura Alternativa Edizioni.

Mi dedico anche a spettacoli teatrali o reading poetici su tematiche sociali (come Lisistrata sulla discriminazione di genere) e mi piace spaziare tra i vari linguaggi espressivi.

Nella mia carriera ho anche all’attivo collaborazioni con Flaco Biondini (chitarrista e produttore di Francesco Guccini), col poeta e attore Remo Remotti, con l’attore Mariano Rigillo, con i sassofonisti il Daniele Sepe e Nicola Alesini, con Adriano Bono (cantante del gruppo reggae romano Radici nel Cemento), con il “Cimarosa quintet” (il quintetto d’archi dei docenti del conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino), con l’attore e doppiatore Francesco Pannofino, con lo scrittore Diego Cugia (padre del personaggio Jack Folla trasmesso da Radio Rai nel 1998), con i Modena City Ramblers nel Tour del 2019 e con il comico Giorgio Montanini nel 2020.

Alla luce di tutto questo ti puoi definire un artista “impegnato”?

E’ una definizione che non mi piace. Arte è una cosa seria e impegnata di suo, non è intrattenimento come la vogliono spesso far passare. Chi fa arte solo per vendere non fa vera arte.

Ti si deve il merito di una florida carriera da autodidatta, ma per il tuo lavoro hai dei collaboratori?

Amo fare tutto da solo, senza capi né code.

Non ho voluto nemmeno un manager per essere libero di scegliere quello che voglio fare, anche se a mio discapito.

I collaboratori su cui mi appoggio sono solo i professionisti di cui ho bisogno per necessità tecniche.

Contatti di Gianluca Lalli:

E-mail: giallupo@hotmail.it

Tel:  3465125118

Facebook = https://www.facebook.com/Gianluca-Lalli-168623776561451/

Di seguito una lista di link relativi all’attività di Gianluca o recensioni.

RAI 2 STORIE di Laura Gialli

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1436731679850518&id=100005410990670

RAI ISO RADIO

https://youtu.be/0H3pNkfF6RU

UFFICO STAMPA RAI

https://www.rai.it/ufficiostampa/assets/template/us-articolo.html?ssiPath=/articoli/2020/10/Con-Tg2-Storie-i-racconti-della-settimana-c78ca875-cbad-4dcc-89cf-179dc045d265-ssi.html

TV2000 – Silvio Vitelli

https://www.tv2000.it/tg2000/video/favole-al-telefono-gianni-rodari-in-musica-col-cantastorie-gianluca-lalli/

IL TEMPO – Lorenzo Tozzi

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1434968806693472&id=100005410990670

TGCOM24 – Beppe Ceccato

http://musicabile.tgcom24.it/2020/07/01/gianluca-lalli-cosi-insegno-ai-bimbi-ad-amare-la-musica/

TGR 3 RAI –  Daria Beni

https://youtu.be/XjADsrdLCbU

Luigi Viva, biografo di DE ANDRÈ

https://www.ilsussidiario.net/news/musica-e-concerti/

Da CINECORRIERE.it di Renato Marengo

http://www.cinecorriere.it/2020/11/favole-al-telefono-lultimo-lavoro-discografico-del-cantautore-docente-e-regista-italiano-gianluca-lalli-tratto-dalla-nota-raccolta-di-fiabe-di-gianni-rodari/?fbclid=IwAR1SRMEZiqn84q5KsxkhQ-d9Rvk48ZqWtyybHlMwkFVK1e5EdYvcODBeua4

RADIOSONAR  Claudia Bernabucci

http://radiosonar.net/storie-al-telefono-con-gianluca-lalli/

VERA TV Manuela Cermignani

https://youtu.be/rlA89xptYCQ

ÈTV MARCHE

https://www.facebook.com/173135752896716/posts/1577150819161862/

RADIO ARANCIA  Maurizia Gregori

https://www.spreaker.com/user/alessandro.manoni/int-gianluca-lalli-rodari-29-lug

NEWSPAGEALL’INFO.IT  Maria Cuono

https://allinfo.name/it/gianluca-lalli-favole-al-telefono-e-il-nuovo-disco/

RADIO CLASSIC ROCK di Renato Marengo

https://youtu.be/Pr5b3AWc9ys

RADKO ELETTRICA di Jonathan Giustini https://www.facebook.com/1694060977544545/posts/2766240000326632/?d=n

RADIO MHR di Silvia Elisabetta Cangelosi

https://m.soundcloud.com/user-951902456/hospitality-music-gianluca-lalli?ref=WhatsApp..

IL FARO DI ROMA Donatella Rosetti

http://www.farodiroma.it/il-cantautore-gianluca-lalli-mette-in-musica-le-favole-al-telefono-di-gianni-rodari/

“VERSO” di Izabella Teresa Kostka

https://versospazioletterarioindipendente.wordpress.com/2020/07/21/verso-consiglia-favole-al-telefono-di-gianluca-lalli/?preview=true

MOLISENEWS24

https://www.molisenews24.it/il-cantafavole-di-gianluca-lalli-in-molise-a-capracotta-si-e-celebrato-il-cantenario-della-nascita-di-gianni-rodari-44650.html

ECOEDITORIALE.IT

https://lecodellitorale.it/2020/09/08/la-creativita-applicata-al-verbo-dei-bambini-nel-ritmo-dei-racconti-gianluca-lalli/

ECODEIPALAZZI.IT

http://ecodaipalazzi.it/2020/09/06/musica-il-ritmo-dei-racconti-di-gianluca-lalli-opere-musicali-per-i-ragazzi/

TOUCHPLAY di Eleonora Giovannini

https://touchplay.it/videos/speciale-touch/parliamo-di-favole-e-musica/

DA VIRGILIO. IT

https://www.virgilio.it/italia/enna/notizielocali/la_creativit_applicata_al_verbo_dei_bambini_nel_ritmo_dei_racconti_di_gianluca_lalli-63315473.html

RADIOINCREDIBILE

https://youtu.be/IvYm76i_wnQ

IL CROTONESE

https://www.ilcrotonese.it/favole-al-telefono-lalli-canta-rodari-sui-sociale-per-i-bambini-di-crotone/

CRONAKA

https://www.ck12.it/2020/10/23/gianluca-lalli-omaggio-gianni-rodari/#

RETE 55 Luisa Cozzi

https://www.artevarese.com/i-100-anni-di-rodari-con-la-musica-di-lalli/

IL RESTO DEL CARLINO

https://www.facebook.com/168623776561451/posts/3517807901643005/

RADIO AZZURRA  Luca Sestili

https://www.instagram.com/tv/CIQEY4DK_dd/?igshid=ev2b91bxy82w

SICILIANPOST Giuseppe Attardi

https://www.sicilianpost.it/cantare-le-favole-di-gianni-rodari-allo-smartphone/

SPECCHIO MAGAZINE RECANATI

http://www.specchiomagazine.it/2020/11/favole-al-telefono-e-il-titolo-dellultimo-lavoro-discografico-del-cantautore-regista-gianluca-lalli/

SARÀ MORANDI. COM

https://www.bysaramorandi.com/post/gianluca-lalli-racconta-anche-online-favole-per-bambini-intervista

https://m.youtube.com/watch?v=ElxlFu6A3-A&feature=share

RADIO PLAY TAG

https://m.youtube.com/watch?v=ElxlFu6A3-A&feature=share

IL CORRIERE ADRIATICO di Filippo Ferretti

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1485502558306763&id=100005410990670

Isabella di Fronzo Fb

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10158500688315709&id=105211525708&sfnsn=mo

MIXCLOUD

https://www.mixcloud.com/IsabellaDifronzo/gianluca-lalli-favole-al-telefono-intervista/

HEARTHIS. AT

https://hearthis.at/isabelladifronzo-wd/gianluca-lalli-favole-al-telefono-intervista-mixdown

SPOTIFY

https://open.spotify.com/episode/7luCcuFwBe5QOTopUoKzEa?si=YqjTyGXqST2EAeHcF-OouQ

CRONACHE PICENE

https://m.cronachepicene.it/2020/12/23/gianni-rodari-una-conferenza-per-ricordare-vita-e-opere/245018/?utm_source=rss

MYWHERE Teresa Paladin

https://www.mywhere.it/82992/fiabe-e-musica-per-far-volare-la-fantasia-favole-al-telefono-di-gianluca-lalli.html

RADIO WAWAWIWOWA Alessandro Gardenato

https://m.mixcloud.com/Alesgar/puntata-wawawiwowa-natale-col-cantafavole-gianluca-lalli/

SICILIABUONA.COM Annalisa Maugeri

https://siciliabuona.com/index.php/2020/12/31/gianluca-lalli-il-cantafavole-che-interpreta-le-favole-di-gianni-rodari/

ALMAX CHANNEL di Alessia Marani

https://www.youtube.com/watch?v=nChHcG_6KpY

Leggi il mio articolo precedente cliccando sul lionk qui di seguito:

Ariedo Lorenzone “il pittore dei vip” di Daniela Marzano

Previous article“A proposito del Marchese de Sade” di Francesco Viscelli
Next articleHome sweet home
Sono docente di ruolo da vent'anni, in congedo per Dottorato di RIcerca. Gli approfondimenti e la curiosità mi spingono sempre ad andare oltre. Sono giornalista iscritta all'ODG Toscana e scrivo per il quotidiano "Il Tirreno". Mi occupo da trent'anni di tecnologie per la didattica, editoria, grafica e comunicazione digitale, facendo formazione per molti enti e categorie professionali, principalmente per il personale scolastico. Dopo una laurea in Formazione Multimediale, ho acquisito una laurea specialistica in Cinema, Teatro e Produzione Multimediale e il Diploma di Laurea in Tecnologie per l'arte e culture digitali all'Accademia di Belle Arti di Carrara. Ho conseguito diverse specializzazioni e master nel campo del digitale, ma il cinema, la musica, l'animazione e l'arte sono i settori per i quali nutro una grande passione. Sono Presidente dall'APS Apuania Film Commission - ETS iscritta al RUNTS, che ho fondato per promuovere il patrimonio artistico, paesaggistico e culturale del mio territorio attraverso gli audiovisivi e con la quale organizzo eventi di spettacolo e di promozione culturale. www.danielamarzano.it - www.apuaniafilmcommission..it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here