Donne: amiche per sempre

119415

L’amicizia è uno dei sentimenti più importanti nella vita e per le donne assume spesso un valore fondamentale, più rassicurante dell’amore, uno scoglio a cui attaccarsi nei momenti di tempesta, un porto sicuro e soprattutto duraturo nel tempo, spesso più dell’amore. Questo il tema del romanzo della scrittrice afroamericana Patricia Elam di cui vi consiglio la lettura.

Patricia Elam  “ Lascia scorrere il tempo”

Norma e Moxie sono due giovani  donne afroamericane, amiche per la pelle  tanto che la madre di Norma la definisce ”la mia terza figlia”. Hanno storie e situazioni personali differenti anche se entrambe appartengono alla middleclass :Norma ha un marito che l’ama e un bel lavoro, Moxie è  “felicemente divorziata” ma è pienamente appagata dal suo lavoro e dal rapporto con la figlia Zadi. Moxie si batte accanitamente sempre e ovunque in nome dell’«orgoglio nero», tanto da trovare razzista che il cigno cattivo del balletto che sua figlia, desiderosa di diventare una ballerina classica, sta provando alla scuola di danza sia nero e non tollera che Norma si lisci i capelli con la contro permanente.

Quando Norma comincia una relazione extraconiugale con un uomo bianco, per la prima volta si trova a nascondere qualcosa della sua vita alla sua più cara amica perché sa che lei non lo accetterebbe. Non riesce a dirle che quell’uomo “ordinario come un foglio bianco, stempiato, con labbra sottili e lo stomaco che sporgeva dai boxer le ricordava sempre la differenza tra fare l’amore con un uomo che ti desidera intensamente e uno che ti vuole soltanto perché sei lì a disposizione”. Ma i segreti non durano a lungo e questo minerà la loro amicizia ma…non per sempre perché l’amicizia è più forte dell’amore.

Lascia scorrere il tempo” è uno splendido romanzo raccontato attraverso le voci narranti delle tre donne afroamericane protagoniste che si alternano armoniosamente per raccontare l’amore, il dolore, l’importanza dell’amicizia ,le inquietudini adolescenziali, l’angoscia di non essere una buona madre, il vuoto lasciato dalla mancanza di amore. Norma, la sua amica del cuore Moxie, Zadi la figlia di Moxie: le loro vite non hanno nulla di straordinario ma proprio per questo ci rendono partecipi delle loro emozioni e dei loro sentimenti che sono quelle delle donne del nostro tempo. Così leggendo, ci immergiamo nelle loro esistenze e nei loro problemi e alla fine del romanzo ci stacchiamo a fatica da loro perché vorremmo continuare a seguire le onde delle loro vite ordinarie ma nello stesso tempo speciali perché traboccanti di vitalità e di emozioni nelle quali non possiamo fare a meno di riconoscerci.

“Amore e Amicizia” di Emily Bronte

rosacanina

Amore è come una rosacanina,
amicizia è un agrifoglio.
E’ bruno l’agrifoglio quando la rosa è in boccio
ma chi dei due verdeggerà più a lungo?

Agrifoglio

La rosa selvaggia è dolce in primavera,
i suoi fiori profumano l’estate,
ma aspetta che l’inverno ricompaia
e chi loderà la bellezza del rovo?

Sdegna la fatua corona di rose
e vestiti di lucido agrifoglio,
perché Dicembre che sfiora la tua fronte
ti lasci ancora una verde ghirlanda.

Da Poesie scelte: EMILY BRONTE, Love and friendship

Previous articleFiore del deserto
Next articleAh, l’amore!
Sono Maria Fiorenza Virgallito, professoressa di italiano e storia in un istituto tecnico. Sono nata a Matera, cresciuta a Torino, vivo da più di trent'anni a Roma: insomma, radici meridionali, rigida impostazione piemontese stemperata da un pizzico di allegra romanità. Convinta di fare il lavoro più bello del mondo, “sempre in trincea” per cercare di far appassionare i ragazzi alla lettura, al cinema e al teatro. Sono una lettrice onnivora e scrittrice sporadica. In realtà sognavo davvero di fare la scrittrice ma poi, come la mia eroina Jo March di "Piccole Donne", ho lasciato il mio sogno nel cassetto e sono diventata per scelta e non per ripiego un'insegnante. Con ScrepMagazine posso far sì che il mio sogno esca finalmente dal cassetto per volare tra le pagine di un giornale di qualità che fa cultura sul web. In fondo il mio motto è "La cultura è il mondo".

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here