Dispersi

0
136361
Intanto un vento di mare soffia su spiagge deserte, tralascia le pietre, abbraccia gli alberi immersi in una lontananza nuova e senza più ricordi.
Noi inventiamo nuove parole perché non riusciamo più a trovare quelle antiche, ci siamo dispersi e le antiche parole hanno preso altra direzione, neanche il vento di mare riesce a riportarle indietro, neanche il più profondo dei nostri pensieri potrà ricreare un’opera d’arte di cui non abbiamo disegnato una bozza di base.
Ti rievoco guardando una foto non nostra, un abbraccio mai esistito che oggi, se si potesse, sarebbe forte, lungo, caldo.
Ma il tempo non ci ha regalato la possibilità di prendere coscienza di quanto avremmo perduto lungo la strada dell’infinito.
Intanto un vento di mare mi porta una rosa vellutata attraverso uno sguardo distratto, ma quella rosa rossa si è fotografata nella mente ed è per te e per me, per noi, è lontana, fa parte di quell’irraggiungibile che ci unisce nella nostalgia di un paesaggio in cui i binari di una vecchia stazione ci portano il legame illusorio di una stabilità di un “qui” e di un “ora” che il vento ha spazzato via dai fragili equilibri della nostra psiche.
La villa comunale non ha più panchine, il vento di mare non ci porterà musica francese, io mi siedo sulla riva ad accogliere un vento di mare che mi riporta parole antiche di solitudini tra pietre bianche miste a conchiglie.

“Je construis des images suggestives de toi”.

Tommaso Cozzitorto

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Previous articleRosario Livatino, oggi Beato
Next articlePaul Cézanne (nona e ultima parte)
Sono nato a Salerno, ho trascorso la mia infanzia a Sapri e vivo a Lamezia Terme dall'età di dieci anni. Laureato in Lettere moderne ad indirizzo filologico-letterario presso l'Università di Salerno con una tesi dal titolo "Cesare Beccaria e il dibattito sulla pena di morte" discussa con il prof. Valentino Gerratana. Abilitato all'insegnamento in materie letterarie, filosofia e storia, storia dell'arte, insegno Italiano, Storia e Geografia nella scuola secondaria di primo grado. Mi occupo anche di critica letteraria e di arte attraverso conferenze e presentazioni di libri. Ho scritto prefazioni a romanzi e saggi, collaboro al mensile "Lamezia e non solo" da diversi anni. Sono stato protagonista nella trasmissione televisiva Confidenze Culturali ed ho presentato la rubrica "Imagine" su Ermes TV. Per dieci anni ho curato la rassegna "DiMartedìCulturando" in un noto locale di Lamezia Terme. Ho fatto parte della Commissione Calabria "Premio la Giara" indetto dalla RAI. Ho pubblicato due libri: Palcoscenico e Along the way. Nel 2011 ho ricevuto il "Premio Anthurium" città di Lamezia Terme e successivamente il "Norman Academy" a Roma, entrambi per meriti culturali. Ho ricevuto nel dicembre scorso un riconoscimento dal Liceo Scientifico Galilei di Lamezia Terme nell'ambito del Festival della Scienza. In ambito prettamente scolastico sono stato Valutatore ed esperto in PON e POR.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here