Paul Cézanne (nona e ultima parte)

142648

Clicca sul link qui sotto per leggere la parte precedente:

PAUL CÉZANNE (nona e ultima parte)

“Bagnanti”

Olio su tela cm 60 x 82

(Museo d’Orsay)

Negli ultimi anni della sua vita, Cézanne realizza alcune composizioni aventi per soggetto bagnanti.

La sua più grande ambizione è di giungere ad una fusione completa della figura umana e del paesaggio.

Ogni elemento viene trattato con la medesima importanza, in una sorta d’architettura comune.

L’attenzione del pittore in questo dipinto non ricade sui corpi che strutturano lo spazio né il tema dell’acqua ma si concentra essenzialmente sulla terra.

Il merito di Cézanne è quello di creare un tutt’uno, di integrare la figura umana nel paesaggio con i bagnanti, soggetto che meglio esprime il concetto innovativo dell’artista.

“BAGNANTI”

La tela riprende un tema al quale molti artisti, tra cui Seurat, Renoir e Picasso, avevano prestato particolare attenzione nel corso dei secoli.

L’opera di Cézanne mostra dieci uomini nudi o seminudi in riva a un fiume, mentre fanno un bagno o si apprestano a tuffarsi.

I personaggi prendono quasi tutto lo spazio, assumendo varie pose, visti perlopiù di spalle.

L’artista non mostra interesse per gli effetti dell’acqua, come dicevo prima, ma si concentra maggiormente sulla struttura del dipinto.

I personaggi si dispongono infatti all’interno di un cono ideale, suggerito dalle inclinazioni dei giovani ai lati del dipinto.

I corpi assumono una funzione architettonica: non dimentichiamo infatti che il pittore tende ad esaltare le volumetrie della forma.

La prospettiva è invece resa dalla modulazione del colore, in particolare degli azzurri che circondano i corpi formando le ombre.

Le due figure più importanti scelte da Paul Cézanne sono la donna e l’uomo, ed è attorno a queste due figure centrali che il pittore francese sviluppa il dipinto.

La profondità è data dai personaggi rappresentati perché tendono a fondersi nel paesaggio.

Anche i colori utilizzati fanno parte di questa scelta, gli elementi sullo sfondo sono gli stessi degli elementi in primo piano.

CONCLUSIONE:

Cézanne, in “Bagnanti”, non perde mai di vista l’aspetto visivo.

Nella visione dell’artista infatti dominano molteplici differenti tonalità, assieme ai colori azzurri, verdi e blu si inseriscono tinte tenui di colore differente.

Il dipinto racconta non soltanto la grande sensibilità d’animo di Cézanne, ma anche la sua tecnica inconfondibile, originale, che a tratti sfiora la poesia.

Dovuta soprattutto al suo carattere schivo ed introverso che lo portò a condurre una vita molto ritirata, la ricerca di Paul Cézanne nell’arco della sua carriera artistica fu estremamente solitaria e lontana dai clamori.

Sino alla sua morte nella sua casa di Aix-en-Provence.

Bruno Vergani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here