Credevo in te (Parte 2a) di Grazia Bologna

113516

Leggi qui la puntata precedente:

Credevo in te (Parte 1a)

Ritornando ai festeggiamenti, Alma è molto gioiosa e soddisfatta per come si sta svolgendo la serata.

Si è fatto tardi e tanti invitati sono già andati via.

Anche Ilaria e il marito Renato sono stanchissimi, così si avviano verso la festeggiata, per salutarla e complimentarsi per il buon esito della festa.

Renato, da vero gentlemen, le prende la mano e la sfiora, appena, con le labbra, in segno di compiacimento.

Alma rimane imbarazzata, lo fissa negli occhi, per un istante,  e volge lo sguardo verso Ilaria alla quale fa i complimenti per il colore dell’abito, che si intona benissimo con il verde  dei suoi occhi.

L’autista è già fuori che li attende per portarli a casa.

Durante il tragitto, Ilaria poggia il capo sulla spalla di Renato nella speranza che le carezzi i capelli, ma con grande delusione, ciò non accade, e la donna ne rimane turbata.

Lo sente strano… improvvisamente nota, in lui, un’espressione diversa, quasi di malinconia.

Non osa chiedergli cosa lo preoccupa, rispetta il suo silenzio e si chiude in sè, allo stesso modo.

Giungono finalmente a casa quando già tutti dormono.

Renato, con molta dolcezza, si avvicina a lei, le dà il bacio sulla fronte, della buonanotte,  e va a dormire.

Quella notte Ilaria non riesce a prendere sonno… si gira e si rigira nel letto. Sente dentro di sè che qualcosa di brutto dovrà accadere… ma cosa?

Il giorno seguente Renato esce di casa, prima del previsto, come se volesse evitare lo sguardo della moglie e, quando Ilaria si accorge della sua assenza, entra in uno stato di angoscia.

Non riesce  a spiegarsi il perchè del comportamento del marito. Cerca di ripercorrere, con la mente, tutti i momenti che hanno condiviso insieme dal giorno precedente, ma nulla di fatto!

Intanto Luisella si è già svegliata e Iris, la loro dama di compagnia,  ha già preparato la colazione.


Siedono tutti insieme a tavola e parlano del più e del meno, tra una risata e un’altra, ma l’argomento che in quei giorni li coinvolge maggiormente, è il trasferimento a Londra di Luisella che dovrebbe avvenire, a giorni…

C O N T I N U A…

 Grazia Bologna
Previous article“Emozioni del mare” di M. G. Del Franco
Next articleLa Natura al tempo del Coronavirus
Mi chiamo Grazia Bologna e vivo a Palermo. Affascinata sin da piccola dallo scrivere, ho rafforzato il mio “Estro Artistico” ispirandomi, soprattutto, all’Amore verso la Vita e alla Foto. Adoro tutto ciò che è arte. A volte posso rimanere ore ed ore ad ammirare un quadro ed emozionarmi. Amo viaggiare perché mi porta ad esplorare nuove culture, ma sono orgogliosa di vivere nella mia amata Sicilia che mi regala paesaggi di mare che, per me, sono un’immensa fonte d’ispirazione. Ho partecipato a vari Concorsi di Poesie e Racconti in cui ho raggiunto, per ben due volte il Podio, ed ho ricevuto varie menzioni e premi speciali. Imprenditrice in attività di Call Center, ho condotto trasmissioni televisive e radiofoniche in emittenti regionali private, trattando varie problematiche legate alla famiglia. Da Marzo 2018 collaboro con “ScrepMagazine” come Socio di Accademia Edizioni ed Eventi curando la rubrica “Racconti di Vita Vissuta” e trattando argomenti vari.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here