Credevo in te (Parte 4a) di Grazia Bologna

114281

Per leggere la parte precedente clicca qui:

Credevo in te (Parte 3a) di Grazia Bologna

Quella mattina Ilaria esce per fare shopping ed acquistare l’occorrente per organizzare la festa di Luisella.

Manca pochissimo, oramai, alla sua partenza e la cerimonia avrà luogo fra un giorno.

Come di consueto è sempre Ilaria ad occuparsi di tutto; infatti, Luisella, preferisce rimanere in casa a rilassarsi nel suo bellissimo giardino,  in compagnia della sua dolce Tata.

Parlano, ridono, scherzano e sono gioiose.

Ecco rientrare Ilaria, felice e raggiante…I suoi occhi brillano come lucciole, ma d’improvviso si rattrista.

Al pensiero che la sua figlia adorata vivrà lontana, all’estero, la fa stare in ansia.

In questi giorni, la donna soffre, spesso, di questi sbalzi di umore…Solitamente è molto sicura di sè, ha sempre avuto tutto sotto controllo, ma da qualche giorno sembra che la vita le abbia voltato le spalle.

<<Cosa farà senza la sua pupilla? Chi rallegrerà la casa?>>…

Luisella è sempre stata allegra, spensierata e molto affettuosa con chiunque.

Fra lei e la sua mamma non vi sono mai stati segreti. Hanno sempre parlato di tutto, di qualsiasi argomento. Dalle cose più banali, a quelle più impegnative.

Quante volte Ilaria si è ritrovata a dover consolare la figlia per delusioni d’amore, o l’ha consigliata sulle assidue frequentazioni, soprattutto di uomini.

Purtroppo, si sa, nel mondo della moda, le figure maschili e i corteggiatori  non mancano mai, sopratutto quando si è belle come Luisella.

Ed è proprio quello che turba Ilaria; la paura che Luisella possa commettere degli errori che la farebbero soffrire.

Mentre il tempo scorre,  fra una chiacchiera e l’altra, Iris prepara la cena.

Renato arriva puntualmente come sempre,  saluta la moglie  con un bacio affettuoso  e la invita a seguirlo in camera.

Da qualche giorno Ilaria trova il comportamento di Renato strano. Sente che le nasconde qualcosa…<<Ma  cosa?>>…

Appena in camera, la guarda sorridendo e avvicinandosi a lei, le dà un bacio appassionato chiedendole scusa per essere stato poco presente…Purtroppo gli i mpegni di lavoro lo sovrastano da renderlo nervoso e molto ansioso.

Questa è la giustificazione che dà alla sua amata e tutto sembra tornare come prima e anche meglio di prima.

La serata si conclude serenamente.

Renato ed Ilaria fanno una passeggiata in giardino sotto i riflessi della luna e delle stelle che rendono il clima più romantico.

Dopo varie effusioni, decidono di ritirarsi nel loro nido d’amore, nell’attesa del grande giorno…

C O N T I N U A…

Grazia Bologna
Previous article“Il balcone” di Pino Gaudino
Next articleLa “foresta storta”…
Mi chiamo Grazia Bologna e vivo a Palermo. Affascinata sin da piccola dallo scrivere, ho rafforzato il mio “Estro Artistico” ispirandomi, soprattutto, all’Amore verso la Vita e alla Foto. Adoro tutto ciò che è arte. A volte posso rimanere ore ed ore ad ammirare un quadro ed emozionarmi. Amo viaggiare perché mi porta ad esplorare nuove culture, ma sono orgogliosa di vivere nella mia amata Sicilia che mi regala paesaggi di mare che, per me, sono un’immensa fonte d’ispirazione. Ho partecipato a vari Concorsi di Poesie e Racconti in cui ho raggiunto, per ben due volte il Podio, ed ho ricevuto varie menzioni e premi speciali. Imprenditrice in attività di Call Center, ho condotto trasmissioni televisive e radiofoniche in emittenti regionali private, trattando varie problematiche legate alla famiglia. Da Marzo 2018 collaboro con “ScrepMagazine” come Socio di Accademia Edizioni ed Eventi curando la rubrica “Racconti di Vita Vissuta” e trattando argomenti vari.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here