“Corpus Domini”

237644

Oggi la Chiesa Cattolica Romana celebra solennemente il Mistero Eucaristico del Corpo e Sangue di Cristo realmente presenti sotto le specie del pane e del vino in memoria della sanguinosa passione e in vista dell’Unità del suo Corpo Mistico.

Gesù prese il pane e, pronunciata la benedizione, lo spezzò e lo diede ai discepoli dicendo:<<Prendete e mangiate; questo è il mio corpo>>. Poi prese il calice e, dopo aver reso grazie, lo diede loro, dicendo: << Bevetene tutti, perché questo è il mio sangue dell’alleanza, versato per molti, in remissione dei peccati>>.“.
(MT 26,26- 28)

Gesù accoglie i peccatori e mangia con loro” – scrive Papa Francescoed è quello che accade a noi in ogni Messa in ogni Chiesa. Gesù è contento di accoglierci alla sua mensa dove offre se stesso per noi.”. Bisogna realizzare una “vita eucaristica”.

Bisogna vivere l’Eucarestia del Signore perchè la grande bellezza del suo amore infinito possa dimorare le nostre vite, alitando, grazie allo Spirito Santo, quella luce che entra nei cuori per infiammare i nostri giorni terreni.

Nel Santissimo Sacramento c’è Cristo vivo e vero.

Papa Bergoglio ci invita a cercare Cristo davanti al tabernacolo in Chiesa, ma anche laddove ci sono i sofferenti, le persone sole, i poveri. Essere amici di Gesù significa  essere soprattutto amici degli ultimi. E non ci si può definire cristiani quando non ci si mette al servizio di chi nella vita è stato meno fortunato di noi.

L’Eucarestia, pane spezzato, ci chiede di spezzarci per gli altri“.

Piera Messinese

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here