Caso Pipitone: nuove speranze dall’Ecuador

150450

Le ricerche proseguono imperterrite e la speranza torna pultuamente ad imporsi dopo ciascuna segnalazione.

Nonostante i recenti esiti negativi in merito agli ultimi aggiornamenti sul caso Pipitone, pare proprio che il desiderio comune di ritrovare Denise costituisca una priorità indiscussa.

D’altro canto, come ha da sempre affermato la stessa Piera Maggio: “Denise è amore puro, è diventata la figlia di tutti”.

Ed è veramente così.

Lo spirito di solidarietà e di collaborazione si fa strada con vigore negli ultimi mesi, oggi più che in passato.

La riapertura del processo investigativo ha indotto il sentire collettivo ad una collaborazione attiva, in nome di ricercate verità e della dovuta giustizia, tanto anelate quanto necessarie.

E questa volta, l’ultima segnalazione conduce gli inquirenti verso il lontano Ecuador.

Un luogo oltremodo distante dal posto della scomparsa?

Probabilmente sì, ma non bisogna che si lasci nulla di intentato.

I confini geografici si rivelano assolutamente superflui, soprattutto innanzi alla fortissima volontà di pervenire all’atteso ritrovamento.

I social brulicano di segnalazioni.

Parrebbe che la ragazza che si trova al centro dell’attenzione risieda in Ecuador e che presenti delle impressionanti somiglianze con piera Maggio.

Vi mostriamo, di seguito, un accostamento di immagini.

Effettivamente ci troviamo di fronte a delle affinità degne di nota.

Ennesima suggestione?

Non è questo il punto.

L’importanza di una collaborazione attiva si fa determinante.

Ed in casi come questi, qualunque contributo si possa rivelare proficuo va offerto da chicchessia, senza se e senza ma.

Che non venga nutrito alcun timore al riguardo e che l’eventuale omertà non sia da ostacolo alle indagini.

Si attende con fiducia che la ragazza sia rintracciata da chi di dovere.

Allo stato attuale non se ne conoscono le generalità ed ancora una volta le circostanze ci lasciano col fiato sospeso.

Seguite tutti gli aggiornamenti sul caso che verranno puntualmente riportati su ScrepMagazine.

Maria Cristina Adragna

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here