Artisti e poeti del terzo millennio di Sonia De Murtas

207436


Sarà presente nel volume: Artisti e Poeti del terzo millennio anno 2023, a cura di Sonia Demurtas il grande artista Cosimo Allera. Nel volume interamente a colori saranno inserite le immagini di tre sue sculture, sua foto e biografia. Cosimo Allera è nato a Gioia Tauro il 22 Maggio del 1962. Figlio di un abile artigiano del ferro, ha la prima formazione proprio nell’officina del padre dove impara a familiarizzare con il metallo rilevando una innata predisposizione per le lavorazioni artistiche dl ferro. Il 1984 è l’anno in cui ha il primo contatto da artista col grosso pubblico, da allora ha partecipato a numerose mostre, presentando le sue creazioni in Italia e all’estero e i riconoscimenti ufficiali, tributatigli attraverso recensioni e articoli pubblicati sulle pagine di molte riviste specializzate, sono un importante testimonianza del valore del lavoro svolto. Cosimo non si accorda alle correnti, non segue la moda, non percorre strade già battute, viene così identificato dalla critica internazionale come lo scultore del ferro. Per tanto, le opere sono dotate di una propria anima che, inevitabilmente, dialoga con l’ospite: lo emoziona, lo commuove, lo arricchisce. Nello stile “Alleriano”, trovano posto le sagome umane delicate, eleganti (stile Giacometti e Ceroli) che sfiniscono la critica nel mistero di un taglio unico. La scultura del maestro Cosimo Allera è considerata, a livello mondiale, come una personalità propria e artistica animatrice di narrativa in scultura.

Maria Luana Ferraro

Previous articleAntonio Donatello e la sua musica
Next articleMimmo Cavallaro e la musica folk calabrese
Sono Maria Luana Ferraro, consulente aziendale e mi occupo anche di finanza personale. I calcoli sono il mio lavoro, le parole la mia passione. Fin da bambina, anziché bambole e pentoline, chiedevo libri, quaderni e penne. A sei anni ho ricevuto la mia prima macchina da scrivere. Appassionata di letteratura italiana e straniera, il mio più grande sogno è sempre stato diventare giornalista. Sogno che, piano, si sta realizzando. Socia fondatrice della “Associazione Accademia & Eventi”, da agosto 2018 collaboro con “SCREPMagazine” curando varie rubriche ed organizzando eventi. Fare questo mi permette di dare risalto a curiosità e particolarità che spesso sfuggono. Naturalmente, in piena coerenza con ciò che è il mio modo di interpretare la vita…eccolo: “Quando la mente è libera di spaziare, i confini fisici divengono limiti sottili, impercepibili. Siamo carcerieri e carcerati di noi stessi. Noi abbiamo le chiavi delle nostre manette. La chiave è la conoscenza: più conosci, più la mente è libera da preconcetti e ottusità. Più la mente è aperta, più si ha forza e coraggio così come sicurezza. Forza, coraggio e sicurezza ti spingono a tentare l’impossibile affinché divenga possibile.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here