Anton Giulio Grande sul red carpet…

155918
Venerdi scorso, 22 ottobre, lo stilista Anton Giulio Grande è stato protagonista del red carpet del festival del cinema di Roma, in occasione della premiere del film di Carlo VerdoneVita da Carlo’ presso l’Auditorium Parco della Musica. progettato da Renzo Piano, dove era presente il gotha del cinema italiano.
Anton Giulio Grande ha sfilato sul red carpet accompagnato da due top model : Inna e Denisa che indossavano due superbe creazioni della sua ultima e inedita collezione di Alta Moda autunno – inverno 2021/2022.
Splendide “valchirie”, look da guerriere amazzoni, create per l’occasione in esclusiva dal maestro dell’hair e del make up Paolo di Pofi, che traevano ispirazione come dichiara Grande agli anni ’70 provocatori che inneggiavano alla libertà e alla rottura degli schemi, gli anni delle esclusive frequentazioni dello studio 54 di New York, frequentato da Andy Wharol e da star come David Bowie e Amanda Lear.
Proprio a queste due trasgressive icone che Grande ispira i look delle sue ultime creazioni, composte da tute iper ricamate, sexy e trasparenti in pizzo nero, coperte da appariscenti mantelli in ottomano glitterato con strascico, completamente bordati di rouches di duchesse bordeaux e piume di struzzo nero, il tutto accessoriato da splendidi ed esclusivi gioielli della maison “I Gioielli della corona” tempestati di 50 carati di  diamanti purissimi  e 15 carati di smeraldi colombiani.
Ovazione ed  accoglienza da star per lo stilista all’arrivo davanti l’affollato spazio riservato a cameraman e fotografi .
Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:
Previous articleVilhelm Hammershoi (parte prima)
Next articleUn’amara poesia
Sono Maria Luana Ferraro, consulente aziendale e mi occupo anche di finanza personale. I calcoli sono il mio lavoro, le parole la mia passione. Fin da bambina, anziché bambole e pentoline, chiedevo libri, quaderni e penne. A sei anni ho ricevuto la mia prima macchina da scrivere. Appassionata di letteratura italiana e straniera, il mio più grande sogno è sempre stato diventare giornalista. Sogno che, piano, si sta realizzando. Socia fondatrice della “Associazione Accademia & Eventi”, da agosto 2018 collaboro con “SCREPMagazine” curando varie rubriche ed organizzando eventi. Fare questo mi permette di dare risalto a curiosità e particolarità che spesso sfuggono. Naturalmente, in piena coerenza con ciò che è il mio modo di interpretare la vita…eccolo: “Quando la mente è libera di spaziare, i confini fisici divengono limiti sottili, impercepibili. Siamo carcerieri e carcerati di noi stessi. Noi abbiamo le chiavi delle nostre manette. La chiave è la conoscenza: più conosci, più la mente è libera da preconcetti e ottusità. Più la mente è aperta, più si ha forza e coraggio così come sicurezza. Forza, coraggio e sicurezza ti spingono a tentare l’impossibile affinché divenga possibile.”

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here