Amore…a distanza

195681

Quanto è rasserenante avere una relazione che ci dia tutto ciò di cui abbiamo bisogno, nonostante i vari ostacoli che due persone possono dover affrontare?

Avere qualcuno accanto con cui condividere le cose più belle della vita è ciò che tutti speriamo, ma vale lo stesso per le relazioni a distanza? Possono funzionare come una qualsiasi relazione in cui ci si può vedere in qualunque momento della giornata?

La distanza è un dato spaziale tradotto in un dato temporale che non permette l’assiduità dei contatti fra due persone.

Esistono 3 diversi tipi di relazione a distanza:

  • Relazione ad intermittenza, dove l’incontro tra i due partner avviene solo nel week end;
  • Relazione stabile temporanea, in cui le due persone stabiliscono un determinato periodo in cui non è possibile trascorrere del tempo insieme, causa studio o di lavoro fuori dal proprio Paese per qualche mese;
  • Relazione stabile costante, in cui i due partner non possono fissare il periodo in cui ci sarà il distacco, ma che vorrebbero definirlo il prima possibile.

Come gestire queste situazioni? Tutto sta dal grado di amore e legame che c’è all’interno del rapporto, maggiore è l’amore di partenza, maggiore è la possibilità che le cose vadano lisce.

Ma ciò che aiuta le relazioni a distanza è il modo di gestirla e viverla in totale serenità.

Il periodo di pandemia che stiamo vivendo dallo scorso hanno ha messo sicuramente a dura prova i legami a distanza. Cambiare i piani, non avere neanche quel minimo di certezza di poter riabbracciare con tanta facilità la persona amata, sono diventati un problema. Ma ci sono, grazie al cielo, dei modi che permettono di vivere con semplicità ciò che tutto ci sembra tranne che semplice.

Il primo punto è quello di saper affrontare questa situazione con apertura mentale, vale a dire instaurare un rapporto di dialogo e complicità con l’altra persona a 360°, essere sinceri su qualunque aspetto possa portare dei problemi all’interno della coppia (passo importante anche per chi non vive una relazione a distanza).

Il secondo punto è quello della fiducia reciproca. Più si ha fiducia nell’altro maggiore sarà la riuscita della relazione, in quanto senza fiducia non è possibile creare alcun tipo di legame. Importante qui il dialogo, senza omettere nulla. Solo così possiamo garantire all’altra persona di dormire sogni tranquilli e di avere forza.

Ad oggi abbiamo l’opportunità di utilizzare tanti mezzi a disposizione per rimanere collegati con chi amiamo quando non possiamo averlo vicino. A differenza di coloro che possono vedersi e parlare quotidianamente, per le relazioni a distanza ciò che diventa importante non è la quantità del tempo che si ha a disposizione, ma la qualità. Meglio dedicarsi una telefonata al giorno ma costruttiva, altrimenti si rischierà di incombere in conversazioni prive di senso e di contenuto.

Quarto punto fondamentale è quello di tenere le emozioni sotto controllo. È importante non farsi prendere dal panico durante una discussione con il partner, non alimentare già una situazione scomoda, non pensare a ciò che potrebbe fare l’altra persona in vostra assenza. Circondarsi di amici fidati e che conoscono la vostra situazione è un buon punto per non sprofondare nel terrore e non lasciarsi influenzare dalle paure che abbiamo.

È chiaro che una relazione a distanza non nasce per rimanere tale a vita.

Per questo è importante sapere come entrambi la gestiscono e come pensano, se pensano, di risolverla.

Si può incombere in un partner che è favorevole alla situazione, in quanto non è così convinto di volersi legare e non da così importanza alla vita di coppia, e in un partner che farà si che la distanza non ci sia dal principio o che non debba durare così tanto.

Nel primo caso scappate il più lontano possibile, nel secondo, beh, avete trovato la vostra metà.

Sappiate scegliere, l’amore è una roba seria.

Giulia Trio

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here