Respiro ancora nella solitudine del tempo.

Quanta luce e quanta oscurità già vissute.

Vivo di quel primo raggio di Sole.

Come la terra della sua pioggia.

Come le cime i suoi venti.

Come un pensiero che cerca altrove,

un amore nuovo.

Per vivere.

Per un Sole nuovo.

Per quell’alba diversa.

Respiro ancora

e ferma ti attendo…

ENZA NARDI Autrice

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui