La Pasqua ci dice che Dio può volgere tutto in bene. E questa non è un’illusione, perchè la morte e la Resurrezione di Gesù non è un’illusione, è verità. Ci dice che con Lui possiamo davvero confidare che tutto andrà bene. Ecco perchè al mattino di Pasqua ci viene detto: “Non abbiate paura“…

La Pasqua è la festa più importante perchè celebra il trionfo del Signore Gesù risorto sulla morte e sulle tenebre del mondo.

Gesù ci invita a rispondere al male col bene, a seguirlo sulla via della croce anche quando si presenta come un cammino doloroso, per poi giungere poi alla Resurrezione.

È grazie al sacrificio di Cristo e alla sua Resurrezione se la nostra vita può rinnovarsi, migliorare, illuminarsi.

Non dobbiamo avere paura di incrociare lo sguardo di Dio, di aprirgli il nostro cuore perchè il suo non è uno sguardo di condanna, ma di amore misericordioso.

Gesù è luce che oscura le tenebre, è amore che sconfigge l’odio, è vita che vince la morte.
Non abbiate paura, io sono con voi sino alla fine del mondo! Io ho vinto il mondo“.
Nell’ora più buia conquistiamo il diritto alla speranza“.

La via della luce è foriera di speranza.

In questo giorno solenne rinnoviamo la nostra fede nel Signore Risorto e nella potenza della Resurrezione!

Alleluia, Cristo nostra Pasqua!

Piera Messinese

In copertina opera del Maestro Amedeo Brogli

Articolo precedenteAuguri cordiali di Buona Pasqua 2020…
Articolo successivo“A tu per tu con…” Gennaro Del Core
Piera Messinese
Sono nata il 13 Novembre del 1966 a Lamezia Terme, in Calabria, ove risiedo. Sono sposata ed ho una figlia. Se dovessi scegliere un attributo che possa caratterizzarmi, questo sarebbe “eclettica”. Sono “governata da uno spirito fortemente versatile” che mi dà energia, per cui mi sento letteralmente assetata di nuovi stimoli. Sono innamorata della scrittura da sempre e la mia formazione classica ha contribuito a mantenere vivo in me tale sentimento. Grazie alla passione per i classici latini e greci in primis ed in seguito agli studi universitari in Medicina e Chirurgia, ho potuto rendere creativa la mia elasticità mentale. Ma “illo tempore fu il Sommo” a rubarmi il cuore e così “Galeotta fu la Divina". Amo, quindi, leggere e scrivere e ritengo che ciò sia fondamentale per la crescita di ogni individuo. Flaubert diceva: _”Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi o, come fanno gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere.”… Sono Socia Fondatrice di “Accademia Edizioni ed Eventi”, Associazione culturale con sede a Roma che si occupa di cultura e di promuovere il talento. Scrivo su SCREPmagazine, rivista dell'Associazione, su cui curo varie rubriche.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui