Una scala per sognare

247371

Chissà se, toccato il suolo siculo, vi sarete trovati a sfiorare con un dito il cielo, mentre un leggero vento alitava un odore di zagara siciliana e gli occhi si confondevano nell’abbraccio dell’azzurro intenso del mar Mediterraneo in un’atmosfera che evoca suggestioni letterarie e storiche!

Se leggendomi, annuirete, significa che anche voi avete conosciuto l’ottava meraviglia, la Scala dei Turchi che si trova a Realmonte in provincia di Agrigento.

È una falesia bianca, rocciosa, sedimentaria, calcarea, argillosa, con scalini inclinati verso l’acqua che diventano sentieri per raggiungere la sommità e godere di uno spettacolo in odore di magia…ai suoi fianchi c’è una spiaggia sottile dorata…

Secondo la leggenda , durante le invasioni saracene del ‘500, i Turchi, erroneamente definiti tali, giungevano nel territorio dell’alta Realmonte, scalando le stratificazioni di questa falesia che assume l’aspetto di scalinata.

È considerata una grande bellezza !!!

La Sicilia è una terra in cui si respirano tre grandi civiltà: greca, spagnola e araba.

Tale multirazzialità sopravvive nella identità di ogni siciliano e ha reso questa isola una terra straordinaria.

Sigmund Freud disse :
<<La più bella regione d’Italia: un’orgia inaudita di calore, profumi, di luce, una grande goduria >>.

Piera Messinese

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Un mondo fluido

Previous articleA Libri, Arte e quant’altro arricchisca l’Anima, l’ospite di oggi è la scrittrice, Scilla Salvi
Next articleLa rivoluzione digitale nel mondo della moda
Sono nata il 13 Novembre del 1966 a Lamezia Terme, in Calabria, ove risiedo. Sono sposata ed ho una figlia. Se dovessi scegliere un attributo che possa caratterizzarmi, questo sarebbe “eclettica”. Sono “governata da uno spirito fortemente versatile” che mi dà energia, per cui mi sento letteralmente assetata di nuovi stimoli. Sono innamorata della scrittura da sempre e la mia formazione classica ha contribuito a mantenere vivo in me tale sentimento. Grazie alla passione per i classici latini e greci in primis ed in seguito agli studi universitari in Medicina e Chirurgia, ho potuto rendere creativa la mia elasticità mentale. Ma “illo tempore fu il Sommo” a rubarmi il cuore e così “Galeotta fu la Divina". Amo, quindi, leggere e scrivere e ritengo che ciò sia fondamentale per la crescita di ogni individuo. Flaubert diceva: _”Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi o, come fanno gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere.”… Sono Socia Fondatrice di “Accademia Edizioni ed Eventi”, Associazione culturale con sede a Roma che si occupa di cultura e di promuovere il talento. Scrivo su SCREPmagazine, rivista dell'Associazione, su cui curo varie rubriche.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here