Salvare una vita

149710

Emozionante e meravigliosa, una foto ricca di umanità: “Il bacio della vita“.

Questa scattata da Rocco Morabito, fu premiata nel 1967 e venne intitolata “Il bacio della vita“.

Mostra due operatori elettrici, Champion Randall e JD Thompson, in cima a un palo dell’elettricità.
Stavano lavorando, facendo la manutenzione di routine, quando Champion sfiorò una delle linee a bassa tensione nella parte superiore del palo di elettricità.

Più di 4.000 volt entrarono nel corpo di Champion e istantaneamente il cuore si fermò, una sedia elettrica utilizza circa 2.000 volt.

La sua imbracatura di sicurezza evitò la caduta, e Thompson, che stava salendo sotto di lui, lo raggiunse immediatamente, realizzando il primo soccorso con la respirazione bocca a bocca.

Date le circostanze non fu in grado di effettuare la rianimazione cardiopolmonare, ma continuò la respirazione bocca a bocca, mantenendo attivi i polmoni di Champion fino a quando non sentì un leggero battito, poi si sbottonò l’imbracatura e scese con lui sulle sue spalle.

Thompson e gli altri lavoratori continuarono la rianimazione cardio-polmonare per terra, fino a quando il respiro e il battito cardiaco di Champion non furono gradualmente ripristinati.

Nel frattempo arrivarono i soccorsi medici e il recupero di Champion fu completo.

Il suo compagno gli aveva salvato la vita con quello che nella foto sembra un bacio.

Champion è sopravvissuto e ha vissuto fino al 2002, quando è morto di insufficienza cardiaca all’età di 64 anni. Thompson continua a vivere.

La fotografia è stata pubblicata sui giornali di tutto il mondo e ha vinto il premio Pulitzer nel 1968.

Ci sono amici che non sono amici.
E ci sono amici che sono più che fratelli.

Un altro esempio di un salvataggio famoso ed emozionante è quello del malore del giocatore danese Eriksen ai Campionati di calcio Europei.

Anche lo sport può dare a volte esempi di vita; il capitano della Danimarca Simon Kjaer prima dell’arrivo dei medici è intervenuto per liberare le vie respiratorie del compagno di squadra Christian Eriksen, svenuto in campo, e ha iniziato a fargli il messaggio cardiaco.

Durante l’intervento dei medici ha poi protetto dalle telecamere il compagno, insieme agli altri giocatori della squadra e ha cercato di tranquillizzare la moglie di Christian Erikson fatta entrare in campo per stare vicina al marito.

Un atto eroico e di altruismo che abbiamo vissuto in diretta TV tutti noi che seguivamo la partita.

Attimi di panico, di paura, di incredulità fino a quando non è stato annunciato che il cuore del giocatore aveva ripreso a battere.

Grazie ancora al bravissimo Capitano danese e grande Uomo Simon Kjaer.

 AMICIZIA

(Gogy a specchio)

Sei tu parte di me
accendi speranze, desideri, sogni
Sei tu con le tue parole
con i tuoi gesti
le delusioni cancelli.

Le delusioni cancelli
con i tuoi gesti.
Sei tu con le tue parole
accendi speranze, desideri, sogni.
Sei tu parte di me.

                          Antonella Ariosto

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here