Pasta fredda tricolore

152294

Pasta fredda tricolore:  il verde del basilico e della granella di pistacchio, il bianco delle mozzarelline, il rosso  dei pomodori.

L’insalata di pasta fredda in questi giorni di caldo è l’ideale per chi soffrendo le alte temperature non ama stare davanti ai fornelli a lungo come nel periodo invernale.

Ci sono tante ricette che possono essere preparate la sera prima, messe in frigo e buonissime da mangiare al pranzo del giorno dopo al mare o in gita o anche al lavoro, non tutti sono in ferie.

La pasta fredda tricolore è semplice e veloce da preparare ma molto buona e saporita.

INGREDIENTI per 4 persone

400 gr pasta, farfalle;

300 gr mozzarelline;

20 pomodorini pachino;

sale q.b.;

basilico q.b.;

olio extra vergine d’oliva q.b.;

1 bustina granella di pistacchio.

PREPARAZIONE:

Lavare i pomodorini e tagliarli a metà e condirli con l’olio, il sale e le foglie di basilico, quindi lasciarli riposare per circa un’ora.

Intanto potremo cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolarla molto al dente.

Uniamo la pasta con i pomodorini a fiamma leggera per qualche minuto, poi spegniamo e facciamo raffreddare.

Quando la pasta sarà fredda aggiungere le mozzarelline, la granella di pistacchio e mescoliamo il tutto.
Dopo un’ora circa i vari sapori saranno ben amalgamati tra loro.

Conserviamo l’insalata di pasta in frigo.
È necessario lasciare la pasta a temperatura ambiente per circa mezz’ora prima di gustarla.

Una ricetta estiva piena di sapore, colore e gusto…molto molto buona.

Io la faccio spesso e piace molto non solo a me ma anche ai bambini e ai parenti e amici.

Potete usare anche mozzarelline senza lattosio per chi è intollerante, l’insalata di pasta sarà buonissima ugualmente.

Anche questa ricetta è una ricetta che vi consiglio di provare al più presto..soprattutto in questi giorni di forte afa.

                          Antonella Ariosto

Clicca per leggere il mio articolo precedente:

5 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here