Oaxaca: la città più bella del mondo?

160873

See the source image

Oaxaca: la città più bella del mondo?

Oaxaca lo tiene todo

è questo lo slogan utilizzato dalla città messicana per presentarsi al mondo intero e che riassume  quello che i viaggiatori possono trovare in questa terra.

Arte, architettura, natura, cibo, storia e cultura, Oaxaca City è un trionfo di colori,  di case coloniali di musicalità da guardare; una terra piccola ma che possiede tantissimi scrigni pronti a rivelare il tesoro nascosto.

Il suo centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Tra i principali monumenti vanno ricordati la Cattedrale, la Iglesia de Santo Domingo.

Nei pressi della città si trova l’importante sito archeologico di Monte Albán la città zapoteca più antica di tutta la regione.

Oaxaca e la civiltà zapoteca

In passato la regione era infatti abitata dalla grande civiltà zapoteca, costruttrice di  piramidi nelle foreste e poi conquistata dagli Aztechi attorno all’anno 1200 dell’era cristiana, diventando parte dell’impero fino all’arrivo degli spagnoli nel XVI secolo.

See the source image

La dominazione spagnola, durata oltre 300 anni, mutò in modo profondo l’intera area e diede alle città il tipico aspetto “coloniale” per il quale sono ancora oggi molto famose.

Una città “da scoprireOaxaca de Juárez,  capitale dello Stato e città più grande della regione con i suoi 300.000 abitanti localizzata appena a ovest dell’istmo del Tehuantepec.

Dei mercati, imperdibile è quello di Benito Juárez e nei locali si possono assaporare i deliziosi tacos, passando per il centro storico e le casette colorate, fino ad arrivare alle spiagge. Incredibili  meravigliose, con acque pulitissime e un clima perfetto le spiagge rendono ogni viaggio un vero sogno.

La località più famosa della zona è Puerto Escondido, chiamata la “mecca” dei surfisti, dove si sviluppano le onde migliori di tutto il Messico.

La città ha anche un museo d’arte moderna  in un prestigioso palazzo del XVII secolo e un sito archeologico precolombiano.

Da non perdere il Museo de las Culturas de Oaxaca con i resti della storia più antica della città e il Museo de los Pintores Oaxaqueños, che permette di conoscere l’arte dei principali artisti della regione.

Da rilevare inoltre l’attività degli artigiani del luogo: una cultura artigianale  viva che permette ai  viaggiatori di passeggiare tra mercati e negozi di artigianato acquistando sculture intagliate a mano come souvenir.

Ad Oaxaca è famosa anche la fiera del Mezcal o la movimenta Guelaguetza, la festa che prevede due settimane di danze folcloristiche, musica e colori.

Mix di antichità e modernità questa cittadina è dunque davvero una meta imperdibile ! E ricordiamo che si pronuncia “wa-ha-ka-“!

Per contributi su dati informativi di viaggio: SiViaggia: https://siviaggia.it/

Sandra Orlando

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here