L’arrivo

134940

L’ottavo giorno decisi di partire,

il tempo passato con gli occhi chiusi è servito

per scegliere i sogni…

Col sangue ho inciso una traccia nella pelle,

le tue mani è la meta dove il mio cuore

vuole rinascere.

Respiro brividi che fanno vivere,

sussurrano alla mia anima di ascoltare

ogni emozione…

Stringerti è l’unica soluzione,

liquefarmi dentro i tuoi occhi dolci

e arrivare al tuo petto.

La via è lunga difficile ma priva di angoscia,

nell’aria sboccia la felicità di passi senza spine,

le lacrime tornano dolci e finalmente mi disseto.

L’ottavo giorno fu l’ultimo giorno.

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here