Conoscete la leggenda del Soffione?

Il suo nome il tarassaco, conosciuto anche come dente di leone, soffione, cicoria selvatica, cicoria asinina, ingrassaporci, pisciacane, piscialletto, deriva dal greco “tarakè” che significa “scompiglio, turbamento” e da “akos” che significa “rimedio”, nome che gli fu dato dagli Apotecari nel Medioevo per sue proprietà curative.

I vari nomi nascono dalle usanze popolari dei diversi paesi, come ad esempio dente di leone che si riferisce alla forma dentellata delle foglie, soffione perché la sua infruttescenza crea palle di semi leggeri che tutti i bambini, e non solo, amano soffiare via leggeri come fossero bolle di sapone, mentre piscialetto, che è dovuto alle sue sconcertanti doti diuretiche.

La leggenda di questi fiori li vede protagonisti di storie di sogni e desideri di giovani innamorati che usavano questa pianta per donargli le loro speranze ed i loro amori e soffiando via decisi i semi (acheni) al vento, si immagina che essi possano avverarsi.

Con decisione lasciavano andare il pappo, e se tutti gli acheni volavano via, i loro sogni si sarebbero realizzati tanto più in fretta quanto più lontano volava via il seme.

Nel Medioevo le fattucchiere usavano l’olio estratto dal tarassaco per cospargersi il corpo in modo da farsi accettare dalla popolazione e per vedere realizzati i propri desideri.

Dalle terre irlandesi, c’è anche una leggenda che narra come un tempo gli gnomi, gli elfi e le fate corressero liberamente nei prati e boschi ancora incontaminati.

Ma con l’arrivo dell’uomo, queste fiabesche creature dovettero cercare rifugio tra le rocce o nei boschi, però le fate possedevano abiti troppo appariscenti per riuscire a nascondersi, così spesso venivano calpestate dagli uomini.

Fu per questo che si trasformarono in fiori gialli e robusti, che se anche vengono calpestati hanno la capacità di tornare eretti,si racconta che la tenace sopravvivenza del tarassaco, sia proprio dovuta alla presenza magica delle fate nella corolla del fiore.

Quando si incontrano questi fiori al massimo della loro fioritura non ignorateli, soffiateli via con ilarità, i loro semi voleranno lontano e se riuscirete a soffiare via tutti i semi in un colpo solo avrete un anno ricco di sorprese e anche un po’ magico.

SOFFIONI (petit once)

Tarassaco
fiori gialli
resistenti e magici.
A breve poi diverranno
Soffioni.

         Antonella Ariosto 

Il volo dei soffioni spiegato dalla scienza (con un video)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui