La leggenda dei chiodi sul muro

8903

C’era una volta un ragazzo che aveva un bruttissimo carattere.

Suo padre gli diede un sacchetto di chiodi e gli disse di piantarne uno sul muro del giardino ogni volta che avrebbe perso la pazienza e avrebbe litigato con qualcuno.

Il primo giorno ne piantò 37 nel muro.

Le settimane successive, imparò a controllarsi, ed il numero di chiodi piantati diminuì giorno dopo giorno: aveva scoperto che era più facile controllarsi che piantare chiodi.

Infine, arrivò un giorno in cui il ragazzo non piantò nessun chiodo sul muro.

Così andò da suo padre e gli disse che quel giorno non aveva piantato nessun chiodo.

Suo padre gli propose di togliere un chiodo dal muro per ogni giorno in cui non avesse mai perso la pazienza.

I giorni passarono e infine il giovane poté dire a suo padre che aveva levato tutti i chiodi dal muro.

Il padre allora condusse il figlio davanti al muro e gli disse : ” Figlio mio, ti sei comportato bene, ma guarda quanti  buchi sono rimasti sul muro, non tornerà mai come prima. Quando litighi con qualcuno e gli dici qualcosa di cattivo, gli lasci una ferita come questa.  Poco importa quante volte ti scuserai, la ferita resterà. Una ferita verbale fa male tanto quanto una fisica”.

Il dolore è il gran maestro degli uomini. Sotto il suo soffio si sviluppano le anime“.

Marie von Ebner-Eschenbach

Il dolore ci rende vulnerabili eppure nel dolore scopriamo la nostra forza“.

Antonella Ariosto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here