La Calamarata

159705

La Calamarata è un particolare formato di pasta, molto utilizzato nella cucina tipica campana, un tempo, adesso è un tipo di pasta molto adottato in tutto il territorio italiano.

Questo formato di pasta sì sposa benissimo con condimenti veloci e saporiti,soprattutto sughi di mare, ad esempio il ragù di pesce spada e melanzane o altri condimenti di pesce, vongole, calamari, cozze, gamberi e altro.

Ecco la ricetta di oggi:

INGREDIENTI per 4 persone:

500 gr. pasta Calamarata;
600 gr calamari;
1 spicchio d’aglio;
1 peperoncino fresco;
500 gr.pomodorini ciliegino;
mezzo bicchiere di vino bianco;
1 cucchiaio colmo di concentrato di pomodoro;
sale q.b.;
pepe nero q.b.;
un mazzetto di prezzemolo fresco;
olio extravergine d’oliva q.b.

PREPARAZIONE :

Pelare l’aglio schiacciando con il palmo della mano prima di rimuovere la camicia e metterlo in padella con l’olio e il peperoncino fresco tritato, se lo volete meno piccante eliminate i semi.

Intanto lavate i pomodorini, e dopo averli asciugati tagliateli in quattro parti.

Lavate e pulite i calamari in genere li vendono freschi già tagliati a rondelle.
Se preferite potete usare anche quelli surgelati.

Adesso scaldate l’olio in una una casseruola con lo spicchio d’aglio il peperoncino tritato

Non appena il fondo sarà ben caldo alzate alla temperatura e scottate gli anelli di calamaro e dopo pochi minuti, sfumate con il vino bianco e aspettate che evapori completamente.

Quindi rimuovete l’aglio, aggiungete i pomodorini e il concentrato di pomodoro

Mescolate, aggiustate di sale e poi abbassate la fiamma, lasciate cuocere il tutto per una decina di minuti.
A fine cottura spolverizzate con il prezzemolo tritato.

Nel frattempo potrete cuocere la pasta fino a metà cottura.

Non appena la pasta è cotta prelevate un mestolo d’acqua di cottura e versatelo in padella, dopodiché scolate la calamarata e versate in padella.

Amalgamate pochi istanti e aggiungete acqua se necessita.

Su un foglio di alluminio mettete un altro foglio ma di carta forno, adagiate nel mezzo un paio di mestoli di pasta e chiudete a caramella prima la carta forno e poi quella alluminio.

Disponete i cartocci su una leccarda e cuocete in forno statico, già caldo a 200°, per circa 10 minuti.

La calamarata è pronta per essere servita in tavola.

Una ricetta molto gustosa dal sapore speciale…piacerà ai familiari, agli amici.
Adatta anche per il pranzo della domenica.

A me piace moltissimo…ve la consiglio.

                                    Antonella Ariosto

Clicca sul link qui sotto per leggere la mia ricetta precedente:

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here