Il Pettirosso

160482

Stanno tornando i pettirossi, si dice che quando vengono a trovarci vicino alle nostre case hanno da comunicarci messaggi di rinnovamento e rinascita.

Il poeta libanese Khalil Gibran si rivolgeva al pettirosso con queste parole, ancora oggi più che mai attuali:

“O pettirosso, canta,
che è nel canto il segreto dell’eternità!
Avrei voluto essere come sei tu,
libero da prigioni e catene..
Avrei voluto essere come sei tu…
anima che si libra sulle valli
libando la luce come vino da ineffabili coppe.
Avrei voluto essere come sei tu,
innocente, pago e felice,
ignaro del futuro e immemore del passato…
Avrei voluto essere come sei tu,
per la tua bellezza, la tua leggiadria
e la tua eleganza,
con le ali asperse della rugiada
che regala il vento.
Avrei voluto essere come sei tu,
un pensiero che fluttua sopra la terra
ed effondere i miei canti
tra la foresta e il cielo…
O pettirosso, canta,
dissipa l’ansia ch’io sento!
Io odo la voce che è dentro la tua voce
e sussurra al mio orecchio segreto.”

Una leggenda molto antica narra che un giorno, un piccolo uccellino marrone, si rifugiò nella stalla a Betlemme con la Sacra Famiglia.
L’inverno era freddo e la neve ricopriva ogni cosa, la stalla era gelata e l’uccellino si accorse che il fuoco che li teneva al caldo stava per spegnersi.
Fu così che volò accanto alla brace e, muovendo ininterrottamente le ali per tutta la notte, riuscì a tenere acceso il piccolo focolare.

Al mattino seguente fu ricompensato da Gesù Bambino, che lo premiò con un petto rosso, proprio come quella brace che aveva tenuto accesa, e che divenne il simbolo del suo grande amore.

Da quella volta, il piccolo uccellino fu conosciuto da tutti col nome di Pettirosso, ed è lui che annuncia l’arrivo dell’inverno e delle festività Natalizie.

PETTIROSSO ( gogyohka) 

Piccolo uccellino
dal petto rosso
il gelo sfida
vince l’amore
ed è Natale

Antonella Ariosto

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

2 COMMENTS

  1. Che leggenda suggestiva, accompagnata da una splendida poesia, il pettirosso ed è subito Natale, bravissima.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here