Per leggere la parte precedente clicca sulla immagine qui sotto :

Il mistero di Villa Fortuna (Parte 4a)

…Dire che Marcello si sia innamorato di Ivana sembra un po’ azzardato, ma la sua reazione, nel vederla, non è stata indifferente.

Rimane impeterrito per alcuni istanti. Poi  ha un sussulto quando ripensa a ciò che è accaduto…

Eppure il viso di quella donna gli sembra così familiare, motivo per cui comincia a porsi mille domande:

<< Chi è costei? Perchè non riesco a toglierla dalla mente? Il suo profumo, i suoi occhi, quello sguardo smarrito…>>.

Per un attimo pensa di avere avuto un dèjà vu.

<<Chissà…Forse ho già vissuto questo momento, magari in un sogno…!>>.

Marcello è molto confuso, non riesce a darsi delle risposte.

<<Devo rivederla assolutamente…Si, devo rivederla! Solo così potrò appagare la mia curiosità e avere delle risposte. Ma dove cercarla?>>.

“Già…Dove cercarla?”

Anche se volesse prendere un detective, non avrebbe nessun indizio da dargli.

Pensa…pensa e ripensa; ma alla fine decide di entrare in casa e aspettare che la notte gli porti consiglio e soprattutto che gli schiarisca le idee.

Le luci della notte illuminano la lussuosa villa.

Al suo rientro trova la madre distesa sul divano ottocentesco sul quale si è addormentata.

Malgrado siano trascorsi parecchi anni, Erminia è ancora una bellissima donna di 45 anni, molto curata e  con una figura snella e longilinea.

Negli anni ha acquisito il fascino della donna matura ed è ancora più desiderabile.

Malgrado ciò, da quando è rimasta vedova, ha condotto una vita solitaria nella sua amata terra di Sicilia, nonostante i pretendenti non le siano mancati.

Ma cosa li ha riportati a “Villa Fortuna?”.

Forse il desiderio di ritornare alla vita  di prima, ai divertimenti o rivedere i vecchi amici.

Eppure, qualcosa bolle in pentola!

In effetti Erminia non avrebbe voluto tornare, per non ricordare…

Qualcosa del passato, la turba…Ma cosa?

Ebbene si…Per lunghi anni ha tenuto in serbo un amore impossibile, una storia nascosta, già ai tempi che era sposata.

Ed è stato grazie al  ricordo di questo grande amore che ha attinto la forza per andare avanti.

Chissà…forse la speranza di rivedere la sua vecchia fiamma, non l’ha mai abbandonata…

C O N T I N U A…

Grazia Bologna

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui