Il menemen turco

249353

Ebbene sì, anche io faccio parte di quei quattro milioni di italiani che da più di un anno impazziscono, all’ ora di pranzo per la soap turca Terra amara, su Canale Cinque.

Mi piace così tanto che l’anno prossimo vorrei visitare i posti in cui la soap è stata girata.

Terra amara è stata principalmente girata ad Adana e Mersin.

Adana conquistato da Alessandro Magno nel 333 a.C. e oggi il popoloso capoluogo della provincia omonima che è composto da 4 distretti uno di essi è Çukurova, distretto dove si gira la soap.

Mersin ospita il porto marittimo più grande della Turchia, è uno dei maggiori centri dell’Anatolia meridionale. Ma un’altra cosa che mi incuriosisce è la loro cucina , visto che in molte scene della soap si vedono i protagonisti cucinare piatti a me sconosciuti.

Affascinante e ricca di storia: la cucina turca è frutto dell’insieme delle moltissime civiltà che hanno stazionato in queste terre e hanno introdotto ingredienti, usi, tecniche e ricette da zone lontane, sfruttando le risorse del luogo e adattandosi alle disponibilità delle materie prime
Io non sono una che passa molto tempo tra i fornelli a sperimentare piatti,
ma da qualche tempo ho avuto un vero e proprio colpo di fulmine, per le ricette dei piatti della cucina turca, che ho avuto modo di vedere in TV. Molti si chiederanno come mai accade, perché non c’è cucina migliore di quella italiana e perché non continuo con la nostra tradizione a tavola. Ed io rispondo loro,che nessuna cucina è migliore di quella italiana, ma perché non provare nuovi piatti di altre culture ?Eppure ormai siamo avvezzi a recarci a mangiare il sushi, o andare a mangiare un panino al Mac Donald, quindi perché non provare a preparare direttamente a casa nuovi piatti?
La cucina, turca è  nata dalla fusione delle tradizioni culinarie dei territori del grande Impero Ottomano: del Caucaso, dei Balcani, dell’Anatolia, del Medio Oriente e del Mediterraneo. Ed è per questo che il panorama gastronomico della Turchia è caratterizzato dalla presenza di tante cucine regionali molto diverse tra di loro.C’è la cucina della costa egea e mediterranea che fa un grande uso di olio d’oliva, di pesce e di verdure come la nostra. Dall’Anatolia provengono piatti come i mantı e il gözleme e poi c‘è la cucina della Turchia, che è strettamente legata con quella del Medio Oriente, e che è nota per kebab, meze (che sono gli antipasti) e dolci.
Molti piatti li possiamo trovare in una megalopoli come Istanbul, dove gran parte della popolazione è costituita da immigrati. Andando nei tanti ristoranti a Istanbul è possibile assaporare tutte le specialità della Turchia.

Sentendo parlare in un film del menemen, ho voluto provare a preparalo e devo dire che è un piatto semplice dal gusto particolare, buono.

Il Menemen possiamo consideralo un vero e proprio cavallo di battaglia della cucina turca. In Turchia, sono soliti mangiarlo per la prima colazione, una colazione  energetica, ma volendolo rifare, possiamo prepararlo per una cena come piatto unico, come ho fatto io, oppure  come un contorno.

Preparare il Menemen, non è difficile, vi basteranno davvero pochi ingredienti, economici e alla portata di tutti. Alla base di questo goloso piatto ci sono le uova fresche e diverse verdure. Io ho usato i peperoni friggitelli che danno più gusto e andranno a contrastare la dolcezza dei pomodori rossi.

Il menemen può essere paragonato alle nostre ”uova con sugo” ma la differenza del menemen è che questo è molto più ricco di ingredienti e può essere cambiato e reinterpretato come meglio vogliamo.

Come si prepara il Menemen

Per preparare il Menemen servono i seguenti ingredienti

cipolla bianca intera

peperoni verdi, meglio ancora se riuscite a trovare i friggitelli

pomodori rossi maturi

uova fresche

1 cucchiaio di prezzemolo tritato finemente

 q.b. di olio extravergine d’oliva

q.b. di sale fino

q.b. di pepe nero da macinare in grani
Come vi dicevamo, la preparazione del menemen è davvero molto facile e per questo alla portata di tutti. Come prima cosa occupiamoci delle verdure: lasciamole e asciughiamole con cura, poi iniziamo a tagliare la cipolla alla julienne, mentre i peperoni verdi a tocchetti. Quando tagliate i peperoni provvedete sempre a togliere all’interno sia i semini, sia la parte bianca, che è sempre indigesta.

Successivamente, tagliamoli a pezzetti i pomodori e mettiamoli da parte. In una grande padella, versiamo un giro d’olio extravergine d’oliva, la cipolla tagliata finemente e il peperone a tocchetti, e facciamo rosolare per bene.

Facciamo cuocere per circa 10/15 minuti, fino a che le verdure non saranno diventate tenere.

A questo punto possiamo versare la passata di pomodoro. Aggiustiamo di sale e pepe e facciamo cuocere ancora per 8 minuti.

Non appena otteniamo una specie di sughetto, versiamo le uova, mescoliamo leggermente e distribuiamo il prezzemolo tritato sul Menemen.

Attendiamo una decina di minuti per far restringere un poco il sugo e il piatto è servito! Del pane tostato, un bicchiere di vino rosso e buona cena a tutti.

Angela Amendola

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here