Giove e Saturno tornano indietro a 800 anni fa

125421

Il 21 dicembre ci sarà un evento eccezionale nello spazio.

Oltre al Solstizio d’Inverno accadrà qualcosa che appare un pò “magico” ma che in realtà è frutto solo di scienza.

I due giganti gassosi Giove e Saturno si troveranno infatti  in congiunzione strettissima, a circa 6′ uno dall’altro.

Le congiunzioni tra Giove e Saturno avvengono ogni 20 anni circa, ma l’ultima volta che si sono trovati ad una distanza angolare così ridotta, era il 1226! Questo 2020 da dimenticare ci riserva dunque in prossimità del Natale, la bellissima congiunzione tra i due pianeti più spettacolari del Sistema Solare, Giove e Saturno.

Da adesso fino a tutto dicembre potremo osservare ogni sera al tramonto il veloce e progressivo avvicinamento dei due pianeti fino ad una bellissima congiunzione, il 21 dicembre.

Già da quest’estate gli occhi più “esperti di costellazioni” hanno  osservato lo spettacolo che si presentava verso Sud, con due puntoni ben luminosi, Giove e Saturno, che davano  mostra di sè nello scenario fantastico della costellazione del Sagittario, ai bordi della Via Lattea.

Verso la fine dell’anno si verificherà l’avvicinamento di Giove a Saturno, grazie alla ripresa del suo moto diretto,  evidente anche ad occhi non molto esperti.

I due pianeti, in vista della loro congiunzione di dicembre, si rincorreranno, e Giove si avvicinerà sera dopo sera al più lento Saturno fino alla congiunzione ed al  sorpasso : ma fatalmente anche il Sole si avvicinerà alla coppia arrivando al momento clou a circa 30°.

https://www.ilmeteo.it/portale/files/giornale/grandecongiunzione-27112020.jpg

Se ai nostri occhi sembreranno simili a unico pianeta, nella realtà Giove e Saturno saranno distanti tra loro circa 730 milioni di km.

Assistere allo spettacolo della “Grande Congiunzione”, a 4 giorni dal Natale, sarà come vedere una stella cometa, la stessa che secondo il Vangelo guidò i Re Magi venuti dall’oriente per adorare il Re dei Giudei.

Il 21 dicembre si dovrà dunque guardare in direzione sud-ovest tra le ore 17.00 e le ore 19.00.

Superata questa fascia oraria, i due corpi celesti tramonteranno e non sarà più possibile osservare “La Grande Congiunzione”.

Siete pronti con i vostri cannocchiali?

Per riferimenti scientifici: FOCUS SCIENZE, ASTRONOMIA.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here