Forza e coraggio

156048

Forza e coraggio” quante volte nel corso degli anni della vita ci siamo ripetuti questo incoraggiamento, quante volte lo abbiamo detto ad altri per incoraggiare?

La vita è un cammino difficile, più o meno, per tutti e le prove da superare sono tante e non solo quelle negative ma in generale.

Spesso pensiamo di fronte alle emozioni di non poterle sopportare: “Mi scoppia il cuore per la felicità“, “Sento un peso sul cuore“.
Ecco due esempi semplici di emozioni diverse che però incidono in egual modo sulla nostra psiche.

E quando pensiamo di essere riusciti a superare tutti gli ostacoli e a sentirci più sereni, la vita spesso si diverte a mescolare le carte e ci ritroviamo spaesati a dover affrontare e a risolvere nuovi problemi.

Ma “forza e coraggio” affrontiamo tutto, siamo dei combattenti sempre pronti a superare i continui problemi della quotidianità.

Oggi la vita reale ci ha un po demolito a causa del Covid, le distanze, la mancanza di abbracci, di incontri hanno acuito la solitudine personale e anche nei social si finisce spesso per litigare anche per motivi inutili.

Sembriamo tutti pronti ad aizzarci gli uni verso gli altri, la comprensione è spesso solo una parola desueta.

Non chiudiamoci nelle prove della vita, per orgoglio o per introversione ma sappiamo chiedere a chi amiamo o a chi ci vuole bene l’aiuto che ci serve.

Ritorniamo a quei bei rapporti sereni dove affetto e rispetto sono parole vere e sentite con il cuore.

Non chiudiamo le porte, non innalziamo muri e barriere ma ritroviamo l’umiltà di chiedere quando necessita e di esserci per chi ha bisogno di noi.

La nostra vita è un viaggio ininterrotto dalla nascita fino alla morte. Il paesaggio muta, le persone cambiano, i bisogni si trasformano, ma il treno prosegue. La vita è il treno, non la stazione ferroviaria“.
Paulo Coelho

‘NTA PUBBIRI

Ancora e ancora
‘nterra cadu
E’ sempri chiu’ difficili
suggirisi
dopu tanti voti.

‘Nterra
ca’ facci nta’ pubbirri
abbannunata
senza chiù
nudda reazioni.

Femma e immobili
vurria ristari
comu se nenti
fossi ancora in vita.

Ma u’ munnu bussa
dici chi m’assuggiri
ancora non arruvau
pi mia a fini.

Muvennumi pianu
ritta rittonnu
a facci mi puliziu.
Avanti vaddu.

Io sugnu forti.

               

NELLA POLVERE

Ancora e di nuovo
nella polvere cado.
È sempre più difficile
rialzarsi
dopo tante volte.

A terra
faccia in giù nella polvere
abbandonata
senza più nessuna reazione.

Ferma e immobile
vorrei restare
come se niente
avesse in me più vita.

Ma il mondo bussa
dice che devo rialzarmi
che ancora per me
la vita non è finita.

Piano piano mi rialzo
il mio viso pulisco
e avanti guardo.

Io sono forte!

                               Antonella Ariosto

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

5 COMMENTS

  1. Questo articolo è un inno alla vita, un monito a rialzarci sempre, ed è stupendo proprio per questo. La canzone calza a pennello e splendida la poesia in tema.

    • Grazie Massimo, felice che il mio articolo ti sia piaciuto..anche la poesia in messinese rende omaggio a quello che vuole evidenziare il mio articolo…grazie di ❤

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here