Felix Vallotton (parte terza)

196445

Clicca sul link qui sotto per leggere la parte precedente:

Felix Vallotton (parte terza)

“Donna con cappello nero”

Olio su tela 81 cm x 64 cm.

Hermitage Museum di San Pietroburgo.

Non molto conosciuto da noi, Vallotton è di difficile collocazione per la continua trasformazione delle sue opere, ma forse per questo riesce a sorprendere noi spettatori in ogni suo dipinto.

Vallotton espose per la prima volta quest’opera a Mosca alla rassegna del Toison d’Or nel 1908 accanto ad altre opere simili.

“DONNA CON CAPPELLO NERO”

In “Donna con cappello nero” Vallotton usa una gamma di colori limitati dove a vivacizzare la scena è la rosa colorata sul cappello nero.

Variamente interpretato è lo sguardo della donna rivolto verso il basso, dalla strana espressione delle labbra e dalla posizione della mano destra.

La modella, con un gioco di luci ed ombre, sembra illuminata appositamente per dare al dipinto una carica erotica ancora più intensa.

L’eleganza, lo sguardo sfuggevole della modella e l’espressione di “invitante” timidezza, colpiscono e rendono questo dipinto un’opera estremamente affascinante.

Anche se il corpo emana erotismo tutto nel dipinto è di estrema raffinatezza, l’abbigliamento, la posa, il cappello, l’espressione del viso, quel petto nudo che parla di sensibilità delicata, non violenta, non vistosamente esplicita.

Infine, lo sfondo neutro con un colore che richiama quello del mantello, completa il capolavoro

CONCLUDENDO:

Nell’opera sì nota anche un leggero timido rossore sulle guance della donna che ricordano le stampe e i ritratti orientali tanto care all’artista.

Bruno Vergani

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here