Federico Zandomeneghi (parte decima)

200747

Clicca il link qui sotto per leggere la parte precedente:

Federico Zandomeneghi (parte decima)

“Figura femminile seduta al caffè”

Olio su tela 55 x 65 cm.

Collezione privata, Parigi.

La scena, indicata dallo stesso titolo, è l’interno di uno dei tanti Caffè parigini molto diffusi nella Parigi dell’epoca.

Gli incontri in questo locale non erano solo mondani, ma rappresentavano anche un punto di riferimento per la socializzazione e la vita intellettuale.

Così, per la tematica, l’ambientazione e la tecnica pittorica, quest’opera può essere senz’altro considerata una delle più interessanti di Zandomeneghi.

FIGURA FEMMINILE SEDUTA AL CAFFÈ

Seduta ad un tavolino, che occupa gran parte del quadro è raffigurata una donna.

Cela con garbo, dietro la veletta, il proprio volto.

È in abiti ottocenteschi con mazzolino di viole sul petto e cappello.

Alle sue spalle un uomo con barba e cilindro sorseggia una bibita da un bicchiere a calice.

Il clima è quello quotidiano e tranquillo, sensazione che già si percepisce guardando il volto disteso della ragazza che abbozza un timido sorriso.

Sulla sinistra si scorge in parte un’altra figura seduta allo stesso tavolino accanto alla donna.

È visibile solo un braccio appoggiato allo schienale di una sedia e il sesso quindi è di difficile interpretazione.

La cromia dell’opera è dominata da toni bruni e terre di Siena sui quali spiccano poche note di colore, come il giallo dei guanti della donna, il verde delle viole appuntato sulla giacca e il bianco sporco dei tavolini e delle finestre.

CONCLUDENDO:

Il dipinto apre una serie di opere dedicate da Zandomeneghi a scene di caffè.

Un soggetto molto amato anche da Degas che lo riteneva fondamentale per un pittore moderno.

Infatti, come nel suo capolavoro “L’assenzio” (nella foto),

al centro della scena è la figura femminile che predomina, con figure maschili come contorno, lasciate appositamente di spalle o semi-nascoste.

Bruno Vergani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here