“Fame”: 38 anni dal primo episodio

103421

“Voi fate sogni ambiziosi, successo, fama, ma queste cose costano ed è esattamente qui che si comincia a pagare, col sudore… “.

Recitava così Lydia Grant, (Debbie Allen) l’insegnante di danza della celebre Scuola d’arte del serial  cult Saranno Famosi che il 7 gennaio ha celebrato i 38 anni dall’uscita del primo episodio.

La trascinante Fame (canzone premio Oscar del film omonimo di Adrian Lyne) vedeva una moltitudine di ragazzi ballare per le strade di New York, nei pressi della “School of performing arts“, saltando da un’auto all’altra e destreggiandosi in peripezie coreografiche strabilianti.

Sei stagioni con  decine di personaggi, ognuno rappresentante di un modus vivendi a sé e di un talento unico: da Leroy Johnson, straordinario ballerino nero del Bronx dall’infanzia solitaria e la vita dura a Bruno Martelli, genio della musica dall’animo solitario, da Doris Swartz, attrice  talentuosa dalla personalità forte e matura, a Danny Amatullo, comico sensibile e malinconico fino a Coco Hernandez, artista poliedrica dominante e ambiziosa.

Accanto a loro studenti il popolo dei professori, carismatici, accoglienti e severi al punto giusto: Lidya Grant, insegnante di danza e coreografa eccezionale, Elisabeth Sherwood, professoressa di italiano o Benjamin Shorofski, docente di musica geniale e stravagante.

Ai personaggi di partenza se ne  sono aggiunti via via altri, arricchendo il cast di nuove tipologie caratteriali ma sicuramente i più celebri sono stati Jesse Borrego e Nicole Chapman, che formarono insieme la coppia più amata del serial TV. Lui un ragazzo messicano ribelle e anticonformista, lei  ricca borghese di New York: la loro storia d’amore catalizzò l’attenzione a lungo, anche perché (entrambi ottimi cantanti e ballerini) spesso protagonisti di duetti musicali  davvero emozionanti.

Ognuno di questi personaggi ha davvero contribuito al successo della serie, con episodi centrati non solo sull’aspetto puramente artistico quanto anche sulle dinamiche familiari, sociali, culturali, razziali.

Storie di vita quotidiana, famiglie borghesi o scorci di tristi quartieri popolari in un “melting pot” di comunità afro americane, latine, italiane.

Vicende semplici e perciò fruibili ad un largo pubblico oltre che agli adolescenti del tempo, innamorati della magica scuola che fabbricava sogni.

Con 2 Emmy Awards, 1 golden globe e l’Oscar per la canzone omonima, Fame mantiene ancora ben saldo il suo posto nell’olimpo dei serial cult nella storia della televisione e continua a mietere nuovi fans anche tra i giovani di oggi che scoprono la serie in streaming o attraverso la passione nutrita dai propri genitori. Una passione viva e forte come testimoniano i tanti Revival e spettacoli tenuti dalle star di Fame in varie città anche italiane.

Nia Peeples, Jesse Borrego, Valerie Landsburg, ma anche Cinthia Gibb, Lee Curreri, Carlo Imperato e Erica Gimpel ( Gene Anthony Ray/Leroy Johnson purtroppo scomparso nel 2003), sono soliti riunirsi in Réunion per spettacoli di beneficenza, con grande seguito e risonanza mediatica. La loro è soprattutto, infatti, una grande e bella amicizia che dura nel tempo e questo creda sia la prova più grande di come il successo di un Serial nel tempo, e la possibilità che possa cementarsi nel tuo cuore ❤, sia dovuto alla grandezza e unicità dei suoi interpreti.

Sandra Orlando 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here