Ed è Malinconia!

136820

La Malinconia

Per definizione la Malinconia è in genere quello stato dell’anima che anela a qualcosa che non si ha mai avuto, ma di cui si sente fortemente la mancanza.

Le persone estremamente sensibili sono quelle che, in modo più accentuato, hanno una evidente malinconia che le accompagna dalla nascita alla morte.

Come tutte le emozioni, la malinconia può essere positiva o negativa.

Nella forma negativa, la persona tende a rinchiudersi in se stessa, isolandosi dal mondo reale.

Rimugina in modo continuo i suoi pensieri diventando triste e sempre più pessimista.

Purtroppo a volte ciò può degenerare in depressione e avere delle conseguenze, anche molto gravi.

La Malinconia si dice positiva quando genera pensieri positivi, quando avvicina la mente alla musica, alla pittura, alla lettura, alla poesia, alla scrittura, liberando una energia ispiratrice.

Spesso sono cosi tanto coinvolte emotivamente dall’arte che magari ascoltando un brano musicale, si perdono nei ricordi o nei sogni che vorrebbe realizzare, apparendo tristi a chi gli sta vicino.

Le persone malinconiche sono persone molto sensibili e spesso, proprio per questa grande sensibilità, anche un commento leggermente critico, viene recepito come una critica.

Le persone malinconiche sono dunque dotate di grande sensibilità, ma questo spesso, le porta a soffrire molto nelle relazioni sia d’amore che affettive, perché si aspettano di ricevere come danno.

Sicuramente sono persone che vivono e si rapportano con il mondo, vivendo le proprie emozioni con tutto il cuore.
Persone vere e sincere, persone spesso definite “complicate”, in virtù dell’eccessivo bisogno di attenzioni e di sicurezza.

Le persone malinconiche amano sognare e fantasticare, sono sicuramente persone mai superficiali, anzi forse troppo profonde, ma se ferite, spesso potrebbe non perdonare, soprattutto perché sono state deluse le loro attese.

” Tutti possono essere tristi; ma la malinconia resta l’appannaggio delle anime superiori”.
George Eugene Faillet
“Un desiderio dei desideri:la malinconia”.
Lev Tolstoj
“I momenti migliori dell’amore sono quelli di una quiete e dolce malinconia, dove tu piangi e non sai di che”.
Giacomo Leopardi

Tutto era silenzioso e solitario.Sembrava impossibile che questa fosse Roma.
Era malinconica e felice Nina di sorvolare con Remo il Tevere dall’alto, una sensazione che l’accompagnava da quando era piccola.
Nella sua gioia c’era sempre un pizzico di malinconia…“.

MALINCONIA
Lampi di solitudine
per poi
sorridere ai ricordi.
Forse oggi
le nuvole spariranno
e tornerà Primavera.
Forse sarà così
domani.
Introversa
in me stessa,
chiusa rimango
in pensieri affollati
a farmi compagnia.
E l’illusione
mai persa
di una vita vissuta
a modo mio.
… Pochi hanno capito.

Antonella Ariosto

Un’emozione difficile

9 COMMENTS

  1. Bellissimo articolo che viene trattato con profondità. Un tema, la malinconia, di cui soffrono parecchie persone, avendo una sofferenza non indifferente. Molto bella anche la poesia.

    • Antonella bello mi piace l’articolo
      Perché faccio parte pure io di quelle persone malinconiche
      Ma é una malinconia passeggera la mia ,credo che é per la mancanza dei miei affetti piu car,i miei figli e le mie niotine lontane ….
      Peró si dai due lacrime e poi passa
      Grazie Antonella un abbraccio forte

      • Grazie Linda credo che la distanza dalle persone care sia portatrice di malinconia,ma pensa ,in quei momenti, quanto sarà bello riabbracciarli.Grazie di cuore

  2. Ciao Antonella, ci sarebbe da parlare all’infinito della parola ‘Malinconia’, come del resto di tante altre parole che ci vengono proposte all’occorrenza, ma cerco diessere sintetico.
    Tu hai ben detto:c’è la malinconia positiva e quella negativa, e hai spiegato bene, io voglio parlarti di quella positiva ch’è per me quella attuale, anche se anch’io ho passato periodi non buoni, ma ora voglio vivere questa mia esperienza nella poesia, nella lettura, nell’arte, nella creatività e nella comunicazione cosa molto importante per chi non ci conosce, ma è bene sempre confrontarsi e poter capire chi siamo, per poter aiutare gli altri e stare bene noi altri.
    Questa è la mia esperienza con la malinconia, cerco di poter dare ciò che mi è stato donato gratuitamente… e ciò lo ridono con estrema gratitudine… Se tutte le persone prenderebbero questo esempio non ci sarebbero persone Malinconiche negative.
    GRAZIE ANCORA PER AVER AFFRONTATO QUESTO SERIO PROBLEMA.
    ANTONELLA ARIOSTO. ❤️❤️❤️

    • Grazie Nello per il tuo commento consono e per la tua esperienza vissuta; un bravissimo poeta come te, come ho detto, ha una sensibilità infinita, si legge nei tuoi versi, specchio veritiero di un’anima sensibile. Quindi la Malinconia positiva è un pregio per anime elette.

      • Chi si fa carico delle altre persone, solo chi può capire il disagio ed entrare nella loro anima, anche non avendo passato le loro disavventure, ma esiste un Creatore che
        c’ha iniettato tanto di quell’amore da poterlo erogare in ogni istante della giornata.
        Io non ho avuto sofferenze simili o xi altro genere, ma stando per tanti anni a contatto con persone che hanno avuto un sostegno psicologico, morale e spirituale e tutt’ora ancora ho imparto ad Amare e capire veramente cosa signifi a l’amore.
        Grazie a te e a tutti coloro che nella poesia riescono a dare e donare qualcosa di se stessi agli altri… per questo amo la poesia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here