Per leggere la parte precedente clicca qui:

Credevo in te (Parte 20a) di Grazia Bologna

…Cammina, cammina per strada all’impazzata!!!

Non ha nemmeno la prontezza di chiamare il taxi e, senza rendersene conto, si ritrova in una strada a lei del tutto sconosciuta…Si sente perduta, non sa cosa fare, nè dove andare.

Si ferma un attimo per cercare di ritornare in sè e telefona, alla figlia Luisella, per avvisarla che taderà a rientrare.

A pochi passi vi è un bar; così avanza a passo lento, entra, siede al tavolino in fondo, per appartarsi, e prende un caffè.

Ilaria ha il viso sconvolto, è pallida per le lacrime che ha versato e le hanno sbavato tutto il trucco.

Un uomo, da lontano, la osserva ed incuriosito le si avvicina.

Lo sconosciuto si presenta, le chiede se va tutto bene e vedendola in difficoltà,  si  presta ad accompagnarala.

Ilaria, in un primo momento non risponde, ma quando alza lo sguardo e lo fissa negli occhi, avverte un senso di protezione che la invoglia ad accettare subito.

L’uomo, con garbo si presenta e, subito dopo, le porge il braccio per farla sorreggere.

In quel momento Ralph, così si chiama, le sembra un Angelo piovuto dal cielo.

Che strano! Al suo fianco, Ilaria avverte una calma eterea che la fa sentire al sicuro.

<<Chi è costui?>> Si chiede la donna.

Mentre l’uomo avanza con la macchina, improvvisamente, le squilla il cellulare e qualora risponde,  sente Iris singhiozzante, che fatica a parlare.

Ilaria si sente gelare il sangue…Avverte che è successo qualcosa, ma cosa?

<<Dimmi Iris…qualcosa non va?>> Chiede un pò smarrita.

Iris balbetta , non sa come dirglielo, e anche se  a malincuore, l’avverte che il marito ha avuto un brutto incidente e si trova in sala rianimazione.

Un brutto colpo per la donna che non ha nessuna reazione, ma dentro sente corrodersi per il dispiacere.

Non una lacrima, ma un’espressione di dolore…Solamente il vuoto e uno sguardo di ghiaccio!

Ralph, notando la donna in stato di catalessi, priva di reazioni, si preoccupa, ferma la macchina e comincia a scuoterla per farla ritornare in sè.

Egli è uno dei chirurghi più affermati  di Londra…Ilaria è in ottime mani!

A volte sembra che il destino, malgrado le avversità, voglia cautelarci. Ed è proprio ciò che sta accadendo alla nostra Ilaria che, grazie a Ralph,  non corre alcun pericolo.

Rientrata finalmente in casa, con grande  sorpresa,  trova nell’ingresso due  trolley.

Infatti Luisella, essendo stata avvisata, anche lei, della tragica notizia,  con tempismo perfetto,  ha già preparato i bagagli,  suoi e della madre, per mettersi in viaggio e raggiungere il padre…

C O N T I N U A…

Grazia Bologna.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui